Bugatti e Rimac, alleanza per le hypercar da sogno

La nuova joint venture tra i due brand di Stoccarda e Dubrovnik, una squadra perfetta

Porsche e Rimac hanno deciso di costituire una joint venture che incorpori anche la Bugatti, Oliver Blume e Mate Rimac hanno firmato gli accordi e annunciato il nome del nuovo produttore di hypercar: Bugatti-Rimac.

La joint venture avrà sede a Zagabria (Croazia) e dovrebbe essere costituita nel quarto trimestre del 2021. Rimac deterrà una quota del 55% nella joint venture con Bugatti, mentre Porsche avrà una quota del 45%, brand che già detiene direttamente una quota del 24% in Rimac. Bugatti sarà portato nella joint venture dall’attuale proprietario Volkswagen, le azioni saranno poi trasferite a Porsche. Bugatti-Rimac unisce i geni dei due forti brand, che insieme formeranno un’affascinante e nuovissima azienda nel settore automotive.

Oliver Blume, Presidente del Comitato Esecutivo di Porsche AG, ha dichiarato: “Stiamo unendo la forte esperienza di Bugatti nel settore delle hypercar con l’enorme forza innovativa di Rimac nel campo della mobilità elettrica. Bugatti sta contribuendo alla joint venture con un marchio ricco di tradizione, prodotti iconici, una base di clienti fedeli e un’organizzazione globale di rivenditori. Oltre alla tecnologia, Rimac sta fornendo nuovi approcci di sviluppo e organizzativi”.

Sotto la nuova società, la Bugatti e Rimac produrranno inizialmente due modelli di hypercar: l’auto dei record Bugatti Chiron e la Rimac Nevera elettrica. Anche in futuro, tutti i modelli Bugatti saranno ancora realizzati nello stabilimento della Casa che si trova a Molsheim, in Francia, sito produttivo famoso in tutto il mondo per il suo perfezionismo e la sua eccellenza nei settori del design e dell’artigianato.

Mate Rimac, fondatore e CEO di Rimac, sottolinea: “Questo è davvero un momento emozionante. Rimac Automobili è cresciuta molto rapidamente e la joint venture porta l’azienda a un livello completamente nuovo. Bugatti e Rimac sono una coppia perfetta l’uno per l’altro e contribuiscono entrambi a importanti asset. Ci siamo affermati come pionieri nel settore delle tecnologie elettriche, mentre Bugatti ha più di un secolo di esperienza nello sviluppo di auto di classe superiore e quindi porta una tradizione eccezionale e unica nella storia dell’industria automobilistica. Metteremo insieme le nostre conoscenze, le nostre tecnologie e le nostre risorse con l’obiettivo di creare progetti molto speciali in futuro”.

Bugatti-Rimac, l'alleanza per hypercar da sogno

Dall’alleanza tra Bugatti e Rimac nasceranno hypercar da sogno

Porsche ha già stretto una partnership di successo con Rimac tre anni fa. Secondo Lutz Meschke, membro del comitato esecutivo per le finanze: “Questa joint venture è il culmine provvisorio di una catena strategica di investimenti. Abbiamo già acquistato le prime azioni Rimac nel 2018 e da allora abbiamo aumentato la nostra partecipazione. Abbiamo stabilito molto presto uno stretto rapporto con Mate e il suo team innovativo. Ora ne stiamo beneficiando. Grazie al suo know-how, Rimac ora ci aiuterà a guidare con successo un marchio importante. Sono molto orgoglioso e lieto di aver portato a termine questa joint venture”.

Porsche, nell’alleanza, giocherà l’importante ruolo di partner strategico. Una volta costituita, la joint venture avrà circa 430 dipendenti, 300 presso la sede dell’azienda a Zagabria e 130 presso lo stabilimento Bugatti di Molsheim.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Bugatti e Rimac, alleanza per le hypercar da sogno