Bugatti Divo, svelata l’hypercar da 5 milioni

Anteprima mondiale in California della Bugatti Divo. L’hypercar da 5 milioni è già sold out

Bugatti Divo, presentata ieri all’evento “The Quail – A Motorsport Gathering” in California, è la nuova creatura della casa alsaziana, così potente da superare la Bugatti Chiron, che già si trovava in vetta alle classifiche delle automobili più veloci al mondo. Ma, in particolare, ciò che fa la differenza rispetto alla versione precedente, è il miglioramento del piacere di guida e dei tempi in pista. Quindi, maggior leggerezza, agilità e carico aerodinamico che, nelle intenzioni del presidente Stephen Winkelmann, vogliono sorprendere ed “entusiasmare le persone di tutto il mondo”.

Ideata, quindi, per essere efficace anche in pista, la Bugatti Divo, non sarà disponibile per tutti. Costerà 5 milioni di euro e verrà costruita in 40 esemplari: tutte le unità sono state vendute a collezionisti che, prima di potersela accapparrare, hanno dovuto essere presentati alla casa madre da uno dei dealer, nonché essere già possessori di una Bugatti Chiron (che allora era disponibile in 500 esemplari, al prezzo di listino di 2,5 milioni di euro).

Bugatti Divo: caratteristiche ed interni

Oltre ad essere più leggera di 35 kg rispetto alla Chiron e ad avere un motore W16 8.0 litri quadriturbo da 1500 CV che permette all’auto di coprire lo 0-100 km in 2,4 secondi, la Bugatti Divo anche negli interni si rivela essenziale, maneggevole ed estremamente esclusiva.

Il rivestimento interno è in pelle ed alcantara, un materiale d’avanguardia che garantisce alte prestazioni estetiche e tecniche, utilizzato anche per gli yacht. Vi sono inoltre alcuni inserti in carbonio che rendono più elegante l’abitacolo. Tutti i componenti sono più leggeri rispetto alle versioni precedenti, incluso lo stereo che presenta quantità inferiori di materiale fonoassorbente.

Il volante, come i modelli precedenti, permette di controllare tutte le funzioni di bordo (dall’infotainment al launch control) mentre la strumentazione prevede il tachimetro analogico centrale e due display laterali digitali: a destra il navigatore satellitare, a sinistra la temperatura del liquido di raffreddamento, il livello di benzina e il livello di potenza espressa dal motore.

Sulla Bugatti Divo non è presente la chiave supplementare per sbloccare la velocità massima, ma vi sono le modalità di guida EB, Autobahn ed Handling che rendono la guida più sportiva ed accurata. Oltre i 50 km/h si attiva la modalità EB. Oltre 180 si attiva quella Autobahn mentre, per la guida in pista, è meglio attivare la funzionalità Handling.

Un omaggio ad Albert Divo

La Divo deriva il suo nome da Albert Divo, un celebre pilota francese che negli anni 20 vinse per ben due volte la Targa Florio, una delle più antiche corse automobilistiche al mondo, alla guida di una Bugatti Tipo 35. Ma non fu l’unico pilota a vincere con una Bugatti. Nei tre anni precedenti anche gli italiani Meo Costantini ed Emilio Materassi vinsero la competizione siciliana, famosa quanto quella delle Mille Miglia. Albert Divo chiuse quindi un’epoca florida per la casa di Molsheim fondata dall’emigrato italiano Ettore Bugatti.

MOTORI Bugatti Divo, svelata l’hypercar da 5 milioni