Bonus auto: oltre a quelli statali, super sconti anche dalle Case

Il mercato auto ha bisogno di un grande sostengo, la crisi che sta vivendo non ha precedenti

Sono troppe le auto che sono rimaste invendute nella prima metà di questo 2020, così disastroso per il mercato auto, segnato da una pandemia che nessuno si aspettava, quella del Coronavirus, che ha sconvolto fin troppi equilibri.

All’appello del consuntivo di vendite gennaio-giugno 2020 mancano esattamente cinquecentomila vetture, davvero troppe, le macchine invendute devono essere smaltite, dopo il lockdown di marzo e aprile sembra che la situazione fatichi ancora troppo a rientrare. Tante le vetture a chilometri zero, soggette a sconti incredibili in concessionaria, la domanda è ancora troppo debole; la stagione estiva già non è mai la migliore per la vendita di auto, quest’anno il calo è incredibile.

Il Governo ha varato un nuovo piano di incentivi che partirà dal primo agosto, per tutti i cittadini che vorranno comprare un’auto sono previsti i bonus 2020, anche per coloro che non acquisteranno un’elettrica. I maggiori brand hanno deciso di supportare le iniziative statali con delle promozioni speciali, per evitare anche il rischio di un surplace generale nella seconda metà del mese.

Di alcuni ne abbiamo già parlato, ad esempio FCA ha deciso di varare bonus che possono arrivare fino a 10.000 euro di importo massimo, Peugeot rilancia fino a 11.000 euro, senza nemmeno richiedere la rottamazione. Si tratta di sconti davvero eccezionali, che si sommano ad altri vantaggi per i cittadini, rappresentati dall’ormai ovvio rinvio del pagamento all’inizio del prossimo anno, previsto ormai per tutti i marchi auto.

Anche i brand premium non si tirano indietro in questa situazione, anzi, offrono sconti di portata straordinaria. È il caso del Gruppo BMW, che ha deciso di lanciare un bonus a partire da 3.500 euro la Serie 1 e che può arrivare fino a 10.000 euro per la Mini full electric. Questi sono solo alcuni esempi, in realtà la lista è lunga, anche se non abbiamo ancora assistito ad una vera e propria corsa all’acquisto. Il cittadino sa che, nella maggior parte dei casi, quando una promozione termina, ce n’è già una pronta a sostituirla immediatamente. Per questo motivo, visto che le promozioni attive a luglio sono rivolte principalmente a chi è interessato ad auto di alta gamma (con emissioni maggiori di 110 g/km di CO2 e prezzi superiori ai 50.000 euro), tanti sono gli automobilisti che attendono.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Bonus auto: oltre a quelli statali, super sconti anche dalle Case