Bologna come Roma: vieterà la circolazione di auto diesel in città

La recente sentenza della corte federale di Lipsia, che consente alle città particolarmente inquinate di procedere al blocco dei mezzi inquinanti, ispira anche le città italiane che puntano a soluzioni alternative

Niente più auto a diesel nel centro di Bologna. Il diktat ecologista arriva dal comune. L’assessore Priolo ha ricordato che la città delle due torri ha già vietato la circolazione dei mezzi inquinanti per i veicoli commerciali. Il divieto si estenderà pian piano a tutte le autovetture non in linea con i rigidi dettami dell’Euro 6.
Tutti i diesel euro 3 e i mezzi a benzina euro 0 ed euro 1 non potranno più circolare. Nel 2019 toccherà anche ai diesel euro 4. Provvedimenti finalizzati a rendere sempre più vivibile la città emiliana. Decisioni che camminano a braccetto con l’esigenza di limitare quanto più possibile il traffico veicolare privato e incentivare l’uso di mezzi pubblici, così da avere una città non solo più sana, ma anche decongestionata dal traffico.
Al momento le vetture che entrano nel centro di Bologna sono almeno 27.000, 12.000 diesel e 15.000 a benzina. L’Assessorato ai Trasporti punta ad eliminare entro pochi mesi la circolazione dei mezzi più inquinanti dal centro cittadino. Un taglio netto con i veicoli più datati senza dimenticare le esigenze della classe meno abbiente, quella che di solito possiede in garage auto vecchie e particolarmente inquinanti. Ma è la necessità di privilegiare il diritto alla salute che muove con fermezza le decisioni dell’amministrazione verso un piano che punta a ripulire l’aria quanto prima possibile.
La sentenza della corte federale di Lipsia, che ha imposto ad alcune città tedesche strette dalla morsa dell’inquinamento ad avere via libera a vietare l’utilizzo di auto diesel nel centro cittadino, ha convinto anche la sindaca Raggi ad annunciare l’addio al diesel per la capitale entro il 2024.
Un’occasione per incentivare l’uso di autovetture ad alimentazione alternativa, green ed eco sostenibile. La città di Bologna, così come la Capitale, punta sui veicoli a Gpl, a metano e ibridi. Nel futuro porte aperte alla diffusione di vetture elettriche e all’installazione di colonnine elettriche così da rendere sempre più eco sostenibile la circolazione in città.

MOTORI Bologna come Roma: vieterà la circolazione di auto diesel in cit...