Bollo auto non pagato, cosa rischia chi viaggia lo stesso

Se non si paga la tassa di possesso si può incorrere in severe sanzioni che possono arrivare anche al pignoramento della vettura

Cosa si rischia se un automobilista decide di viaggiare con la propria autovettura su strada sprovvista di bollo auto valido? Niente di buono.

Si parte dal fermo amministrativo fino ad arrivare alle estreme conseguenze e al pignoramento dell’automobile. A casa, quindi, arriverà non soltanto la cartella esattoriale con le varie sanzioni tributarie, probabile il fermo amministrativo, ma anche la possibilità che il veicolo sprovvisto del bollo possa essere radiato dal Pra, eventualità che dovrebbe scattare per legge ogni qual volta gli arretrati della tassa automobilistica siano superiori ai tre anni. Una volta superato il terzo anno l’unica àncora di salvezza è la prescrizione, ma bisogna aspettare altri tre anni prima di poter essere sicuri.

Ma che cos’è nello specifico il bollo auto? Si tratta di una tassa annuale che deve pagare l’intestatario dell’autovettura. Sono pochi i giorni concessi in deroga per eventuali ritardi, al massimo trenta. Il pagamento del bollo, infatti, va effettuato entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza, senza alcuna possibilità di rateizzo. Può capitare che il proprietario dell’autovettura non riceva per anni alcuna comunicazione né richiesta di pagamento. Se ciò avviene per tre anni di seguito si considera il debito caduto in prescrizione. Attenzione però, se nell’arco dei tre anni arriva una richiesta di pagamento da parte dell’ente titolare del credito la prescrizione si interrompe.

Vi siete ricordati di non aver pagato il bollo ma avete troppa paura di scoprire a quanto ammonta il danno? Meglio non tentare la sorte, non solo si rischia di pagare molto più di quanto si deve, ma anche il sequestro dell’auto. Se gli arretrati si pagano entro 14 giorni è prevista una sanzione di 0.1 % per ogni giorno di ritardo. Si sale all’ 1,5 % se il pagamento avviene dal quindicesimo al trentesimo giorno. Entro i 3 mesi si arriva all’ 1,67% se il ritardo invece arriva fino a un anno è necessario pagare il 3,75% in più rispetto all’importo originario.

Poco importa se non usate l’auto da diversi mesi o se avete deciso di andare a piedi. Se l’auto non viene venduta, il bollo auto, essendo una tassa di possesso, arriverà sempre a casa. La prima conseguenza per chi non paga il bollo auto è il ricevimento dell’avviso di accertamento con cui viene accertata l’evasione fiscale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Bollo auto non pagato, cosa rischia chi viaggia lo stesso