BMW e Toyota lanciano la nuova Minor per battere la Fiat 500

Alleanza tra Bmw e Toyota su nuova Mini Minor per sfidare la Fiat 500

Il segmento ‘small premium’ potrebbe essere il prossimo campo di battaglia tra tre colossi dell’automobile: Bmw e Toyota sarebbero infatti pronti a collaborare per la progettazione di una nuova Mini che sfidi la Fiat 500, una delle macchine di maggior successo del settore.

Il progetto avrà una propria piattaforma specifica: la BMW la utilizzerà per la nuova Mini Minor mentre Toyota e la sua declinazione statunitense, la Scion, potrebbero usarla per alte ‘small premium’ personalizzate. La Mini di casa Bm dovrebbe essere la nuova Minor, che riprende il nome del primo modello del 1959: a livello stilistico il concept Rocketman presentato nel 2011.

La scelta della Rocketman spiega anche la volontà di ridurre le dimensioni rispetto alle Mini attualmente in commercio: non a caso il concept era lungo 300 mm in meno delle Mini tradizionali e anche la nuova Minor dovrebbe avere la medesima compattezza. Non a caso, tra le varie declinazioni del modello, si punterà su quello che anche attualmente, sono in più compatti tra le Mini, ovvero le Cooper e le John Cooper Works.

A rivelare la strategia nippo-tedesca è stato l’autorevole magazine americano "Automobile Magazine", che ha citato una fonte interna alla Mini. "Ancora è ancora presto per essere certi che la baby Mini entri in produzione  – averbbe rivelato la fonte interna – ma quando Klaus Froehlich, il nuovo membro della dirigenza con responsabilità per ricerca e sviluppo, è volato negli Stati Uniti a inizio 2014, il tema della Mini Minor era uno di quelli segnati sulla sua agenda".

La sfida alla 500 avverrà anche a livello di prezzo: la nuova Minor dovebbe costare negli Stati Uniti tra i 14.500 e 16.000 dollari, appena sotto dunque a quello della Fiat 500 ‘base’ in quel mercato.

Più complesso il discorso per la Toyota. La casa giapponese nei prossimi mesi sospenderà la commercializzione europea della IQ, quella che doveva essere la rivale numero uno nel Vecchio Continente della Smart, e proprio il modello nipponico sviluppato sulla stessa base della Mini Minor dovebbe esserne l’erede. Peraltro, la nuova "mini minor con gli occhi a mandorla" potrebbe ereditare anche le quote di mercato della Aygo, quando intorno al 2020 arriverà la nuova generazione.

Ricordiamo che la ‘nuova’ Fiat 500 è stata presentata il 4 luglio del 2007, l’anno dopo è arrivata la versione Abarth e nel 2009 la 500C, la versione cabrio.

MOTORI BMW e Toyota lanciano la nuova Minor per battere la Fiat 500