BMW: la M4 si ‘scopre’ cabrio sotto le luci di New York. Foto

La casa bavarese presenta nella Grande Mela la nuova decappottabile, potente e leggera

Potente, leggera e a cielo aperto: è in arrivo la nuova BMW M4 cabrio, che la casa tedesca presenterà ufficialmente al prossimo Salone di New York in programma dal 18 al 27 aprile, ma che ha "svelato" in anteprima in queste ore alla stampa specializzata. 
 
La nuova M4 è ovviamente la sorella della versione coupé creata dal reparto motorpsport dell’Elica e si propone come uno di punti di forza della flotta automobilistica bavarese, colpendo sin dall’aspetto, con linee eleganti caratterizzate dal cofano motore con caratteristico powerdome, specchietti retrovisori esterni dal design con base a doppie asticelle e passaruota anteriori e posteriori fortemente bombati che si estendono fin sopra ai cerchi in lega che montano pneumatici differenziati da 18 oppure 19 pollici. 
 
Tutto con la comodità del tettuccio apribile in 20 secondi (qualora necessario anche durante la guida fino a 18 km/h) e con un bagagliaio da di 220 litri a tetto aperto e da 370 litri al chiuso.
 
A livello di prestazioni la nuova M4 Cabrio offre gli stessi valori della BMW M3 e della M4 "chiusa", a partire dal consumo di carburante nel ciclo combinato da 9,1- 8,7 l/100 km con emissioni di CO2 di 213-203 g/km. Il potente motore è a sei cilindri con tecnologia M TwinPower Turbo, sviluppato ex novo e noto dalla M3 berlina e M4 Coupé, con cilindrata di 3.000 cc ed una potenza di picco di 317 kW/431 CVm, accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi e velocità massima intorno ai 250 orari.
 
Grande attenzione anche ai materiali, che la rendono più leggera di una sessantina di chili rispetto alla versione M3, fissando il peso a 1750 chili. Ad esempio il cofano motore e le sezioni anteriori delle fiancate sono in alluminio, analogamente a numerosi componenti dello chassis ad alte prestazioni. Ricorso diffuso anche al CFRP (materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio), un materiale leggerissimo che grazie alla sua rigidità estrema è anche altamente resistente, sfruttato in particolare per l’albero cardanico, con costruzione in un pezzo unico e relativo notevole risparmio di peso e diminuzione delle masse in rotazione. 
 
Tra le altre caratteristiche tecniche da evidenziare, la presenza del differenziale attivo M, dello sterzo elettromeccanico e dei dischi dei freni prodotti con una mescola speciale definita Compound M.
 
La M4 Cabrio sarà messa sul mercato in America la prossima estate mentre non sono ancora stati ufficializzati i tempi di commercializzazione e prezzi per quanto riguarda l’Europa.
 
MOTORI BMW: la M4 si ‘scopre’ cabrio sotto le luci di New York.&n...