Bmw M2 Coupé, la nuova compatta sportiva da 370 cv

Arriva la versione sportiva della Serie 2 con motore sei cilindri

Una compatta da 370 cavalli: ecco la nuova Bmw M2 Coupé, la versione sportiva della Serie 2 che la casa bavarese lancia sul mercato occupando un vuoto non trascurabile nella sua offerta automobilistica. Nel ‘parco auto’ della casa dell’elica mancava in effetti una ‘piccola’ con un’anima così smaccatamente sportiva, figlia di un look grintoso e, soprattutto, del nuovissimo quanto performante motore.

Sotto il cofano c’è infatti l’inedito sei cilindri in linea con tecnologia M TwinPower Turbo e cilindrata da 3.000 cc, con 272 kW/370 CV di potenza e coppia massima 465 Nm, in grado peraltro di alzarsi temporaneamente fino a 500 Nm con l’overboost. Il cambio di serie è un manuale a sei rapporti ma come optional c’è pure quello a doppia frizione M DKG a sette rapporti e Launch Control, che rende ancora più elevate le performance.

Se con la versione ‘base’ l’accelerazione da 0 a 100 km/h è, compiuta in 4″5, con la doppia frizione e Launch Control si scende a 4″3 e la velocità sale dai 250 km/h (limitati elettronicamente) ai 270 km/h raggiungibili anche grazie al M Driver’s Package. Ovviamente, le variazioni riguardano anche consumi ed emissioni, rispettivamente di 8,5 l/100 km e 199 g/km di C02 con il manuale a sei marce,  e di 7,9l/100 km e 185 g/km con la doppia frizione. A completare l’anima sportiva della M2 ci sono poi l’assetto sportivo M in alluminio, il differenziale attivo M, l’impianto frenante compound M e il M Dynamic Mode.

Non sono però solo il motore e la tecnica a rendere grintosa la nuova M2 Coupé: rispetto al modello base della Serie 2, la sportiva svela delle aggressive prese d’aria sul frontale, gli esclusivi cerchi da 19 pollici in alluminio fucinato e l’impianto di scarico sportivo a doppi terminali.

All’interno viene ribadito lo stile M, con sedili sportivi, volante sportivo M e leva del cambio M mentre fibra di carbonio e Alcantara arricchiscono la qualità dell’abitacolo.

E per chi vuole immortalare le proprie prove su strada o su circuito, si può scegliere i Connected Drive Services, con cui arricchire la M2 di app che permettono di controllare le action cam presenti sul cruscotto. E rendere l’esperienza di guida ‘indimenticabile’ al 100%.

MOTORI Bmw M2 Coupé, la nuova compatta sportiva da 370 cv