Bmw i8 in uscita ad aprile 2018

Arrivano da Detroit con una manciata di cavalli in più dall’elettrico e una nuova versione roadster

Bmw i8 cambia e raddoppia con la presentazione a Detroit anche di una versione aperta. Tuttavia le modifiche non hanno riguardato solo questa nuova versione ma hanno investito anzitutto la meccanica che conferma il motore elettrico all’anteriore portato a 143 Cv che si sommano ai 231 dell’unità termica di 1,5 litri turbo al posteriore; in questo modo il sistema ibrido combinato raggiunge i 374 Cv.

Si è lavorato anche sul fronte dell’aumento delle capacità della batteria portata a 30 Ah; in modalità completamente elettrica agendo sul selettore eDrive è possibile arrivare a 120 km ora di velocità massima che scendono però a 105 in modalità normale. Ma quando si utilizza la potenza ibrida la i8 arriva a 250 km ora autolimitati e accelera da o a 100 km ora in 4,6 secondi.

L’autonomia è di 400 km ma può essere aumenta a 600 con il serbatoio opzionale da 42 litri. Sul fronte del peso la roadster pesa 1595 kg contenendo il distacco dalla più leggera coupé in soli 60 kg.

Naturalmente a far salire l’ago della bilancia della roadster ci si mette il sistema elettrico di apertura della capote in tela che scopre la vettura in soli 15 secondi anche in movimento (fino a 50 km/ora); successivamente il lunotto si solleva di 3 cm per svolgere la funzione di frangivento.

Le dimensioni sono da sportiva di grosse dimensioni con una lunghezza massima di 4 metri e 70 e un passo di 2 metri e 80. Un tema importante per questo genere di vetture sono i tempi di ricarica delle batterie: dalla presa di casa sono necessarie poco più di 4 ore e mezza per una ricarica completa e con meno di 2 ore si raggiunge l’80% della carica.

Possiamo tranquillamente affermare che una i8 non si compra per lo spazio del bagagliaio che è ridotto a solo 88 litri ma è per altro disponibile il kit opzionale traveller che aumenta lo spazio fino a 180 litri.

 

Bmw i8 2018

MOTORI Bmw i8 in uscita ad aprile 2018