Baby Jeep Renegade, la nuova proposta più piccola e urbana

Il piano industriale di Jeep è ben definito e la nuova proposta di mini suv urbano è sempre più vicina alla realtà

Jeep ha già presentato il suo piano e le sue intenzioni da oggi al 2022 per quanto riguarda i nuovi modelli della Casa.

Quello che sappiamo è che sul fronte suv e crossover vuole puntare ad allargare il mercato e a proporre delle nuove vetture che abbiamo una vocazione un pochino meno offroad, ma che siano molto più pensate invece per la guida in città. Si parla ormai da settimane anche di una Baby Jeep Renegade, che non avrà sicuramente questo nome, ma che richiama l’idea di un’auto che riprenderà le linee di quella già sul mercato, con dimensioni più compatte e adatta alla guida urbana. Tutto avviene in un momento in cui si punta sempre più sull’elettrificazione dei vari modelli, e non solo per Jeep, bensì per tutte le Case automobilistiche. Si mira quindi a introdurre motori ibridi ed elettrici, oltre che ad aggiungere sistemi tecnologici e all’avanguardia per aumentare la sicurezza e l’assistenza alla guida. Le nuove auto di Jeep saranno più complete, moderne ed evolute e mirano ad accontentare una fascia di pubblico ancora più vasta.

La novità di cui si parla maggiormente in questi giorni è appunto la Baby Jeep Renegade, che come abbiamo detto sicuramente non si chiamerà così, al momento la denominazione vuole solo rendere l’dea di come sarà il nuovo mini suv. L’aspetto quindi dovrebbe essere molto simile a Renegade e le dimensioni invece più compatte. Un passo ulteriore rispetto a quelli fatti anche in questi giorni al Salone di Ginevra 2019 con tutte le nuove proposte lanciate sul mercato.

Quello che sappiamo ad oggi del nuovo baby suv Jeep è che verrà prodotto in Italia e che molto probabilmente uscirà nel 2022. Ricorderà appunto Renegade, la differenza principale si vedrà sicuramente nella vocazione. Verrà pensata infatti molto più per affrontare il traffico delle aree urbane che per i terreni ripidi e tortuosi dell’offroad. Molto probabilmente debutterà già con una versione ibrida, oltre alle classiche motorizzazioni a benzina e diesel già presenti sulla sorellona fuoristrada.

Su Jeep Renegade ci sono due sistemi differenti di 4×4, l’Active Drive, che permette il passaggio rapido e fluido dalla trazione integrale alle due ruote motrici, e l’Active Drive Low, che invece garantisce un ottimo comportamento fuoristrada grazie all’Hill Descent Control abbinato alla rapportatura del cambio specifica e alla funzione Low. Entrambi abbinati al sistema Select Terrain, che offre cinque modalità di trazione che garantiscono al conducente una scelta ottimale della più adatta in base alle superfici che deve affrontare.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Baby Jeep Renegade, la nuova proposta più piccola e urbana