Autostrade: tariffe in aumento nel 2018

Con l'arrivo del 2018 aumentano anche le tariffe dell'autostrada. Ecco i rincari e le tratte interessate

Con l’arrivo del 2018 aumentano le tariffe delle autostrade. I rincari dei pedaggi sono stati stabiliti dal Governo tramite un decreto del ministero dei Trasporti e porteranno ad un incremento dei costi per gli automobilisti pari al 2,74%, coinvolgendo ben 23 concessionarie autostradali e tre (T.E.E.M, Pedemontana Lombarda e Bre.Be.Mi.) che hanno come concedente la Concessioni Autostrade Lombarde (CAL) S.p.A. La manovra è stata necessaria, secondo quanto dichiarato dal Ministero delle Infrastrutture, per far fronte agli investimenti effettuati, all’inflazione e per migliorare la qualità delle autostrade.

Fra i rincari più importanti troviamo quelli che riguardano la società RAV, che ha previsto un aumento del 52,69% nella tratta Aosta Ovest – Morgex km 31,4 da euro 5,60 a euro 8,40, quello della Strada dei Parchi (+12,89%) e delle Autostrade Meridionali (+5,98%).

Gli aumenti della Torino – Milano saranno pari al + 8,34% a causa degli investimenti di adeguamento pari a 474 milioni della III / IV corsia. Per quanto riguarda la Milano – Serravalle sono previsti rincari del +13,91% per via degli investimenti per l’adeguamento e il potenziamento del percorso.

Secondo gli ultimi calcoli l’aumento medio del pedaggio per tutte le auto in transito sulla rete autostradale sarà pari al 2,74%. L’aggiornamento delle tariffe nel 2018 è il frutto delle Convenzioni Uniche stipulate dal 2007 in attuazione della legge di riforma del settore n. 296/2006 insieme alle Delibere Cipe del 2007 e del 2013 con cui sono state stabilite le formule tariffarie e i vari criteri di calcolo.

Ecco tutti gli incrementi delle tariffe autostradali nel 2018:

  • Asti-Cuneo 0,00%;
  • ATIVA 1,72%;
  • Autostrade per l’Italia 1,51%;
  • Autostrada del Brennero 1,67%;
  • Autovie Venete 1,88%;
  • Brescia-Padova 2,08%;
  • Consorzio Autostrade Siciliane 0,00%;
  • CAV 0,32%;
  • Centro Padane 0,00%;
  • Autocamionale della Cisa 0,00%;
  • Autostrada dei Fiori 0,98%;
  • Milano Serravalle Milano Tangenziali 13,91%;
  • Tangenziale di Napoli 4,31%;
  • RAV 52,69%;
  • SALT 2,10%;
  • SAT 1,33%;
  • Autostrade Meridionali (SAM) 5,98%;
  • SATAP Tronco A4 8,34%;
  • SATAP Tronco A21 1,67%;
  • SAV 0,00%;
  • SITAF 5,71%;
  • Torino – Savona 2,79%;
  • Strada dei Parchi 12,89%;
  • Bre. be. mi. 4,69%,
  • TEEM 2,70% e Pedemontana Lombarda 1,70%.
MOTORI Autostrade: tariffe in aumento nel 2018