L’auto di produzione con l’accelerazione più rapida

La Rimac Nevera ha completato il quarto di miglio in 8,582 secondi con una velocità massima di 269,58 km/h

La Rimac Automobili è una casa automobilistica croata fondata nel 2009 che sviluppa e produce vetture sportive elettriche. L’idea che ha spinto Mate Rimac, il fondatore, a crearla è la volontà di sviluppare l’auto supersportiva del XXI secolo. In effetti ci sono riusciti già con la loro prima creazione, la Concept One del 2012 che ha conquistato il titolo di auto più veloce del mondo.

Il secondo modello di casa Rimac venne presentato nel 2018 al salone dell’automobile di Ginevra, la C_Two, oggi chiamata Nevera. Ed è proprio lei che ha fissato un nuovo record mondiale nei 400 metri per un’auto in produzione. Il pilota e presentatore Brooks Weisblat del canale YouTube “Drag Times” ha infatti raggiunto questo importante traguardo nel quarto di miglio. La Rimac è stata ben lieta di annunciare di avere la vettura di produzione più veloce del mondo.

La velocità massima registrata è stata di 269,58 km/h ed i 400 metri sono stati coperti in 8,582 secondi. L’auto usata per ottenere questo primato mondiale era equipaggiata con degli pneumatici da 20″ Michelin Pilot Sport 4S con specifiche da strada. Il record inoltre è stato conquistato dopo una serie di partenze di prova, i vari tentativi hanno dimostrato che la tecnologia sviluppata da Rimac (che da poco ha annunciato un’alleanza con Bugatti) sopporta bene gli stress della pista.

Record di velocità per la Rimac Nevera

La Rimac Nevera ottiene il record mondiale di 8,6 secondi per coprire i 402 metri

La Rimac Nevera è dotata di una batteria da 120 kWh, vale a dire il pacco batterie più grande montato su un’automobile elettrica in produzione. Inoltre, l’auto presenta 4 motori elettrici, che trasferiscono individualmente la coppia a ciascuna ruota. La velocità massima è stimata a 412 km/h con un potenza di 1914 CV e 2360 Nm di coppia. L’accelerazione va da 0 a 100 km/h in 1,97 secondi e l’autonomia dichiarata è di 550 km: con un sistema di ricarica a 250 kW ci vogliono 30 minuti per caricarla all’80%. Il peso complessivo è di 2150 kg.

Non solo record di velocità ma anche nell’uso della fibra di carbonio: infatti la Nevera (il cui lancio era stato rinviato a causa del Covid-19) ha il più grande telaio monoscocca in carbonio al mondo. La vettura inoltre è compatibile con la guida autonoma di quarto livello grazie ad 8 telecamere, lidar, radar e sensori ad ultrasuoni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI L’auto di produzione con l’accelerazione più rapida