Comprare un’auto ibrida: vantaggi e svantaggi

Scopri le caratteristiche dell'auto ibrida, come funziona e quali vantaggi e svantaggi comporta

Negli ultimi anni le case automobilistiche si stanno concentrando sempre di più verso la produzione di auto ibride, nel tentativo di ridurre emissioni. L’auto ibrida offre oggi un ottimo compromesso per chi desidera un’auto green ma vuole comunque avvalersi di prestazioni elevate del motore. Pertanto, prima di scegliere questo tipo di automobile, è indispensabile conoscere vantaggi e svantaggi dell’auto ibrida.

Auto ibrida: significato e caratteristiche

Come dice il nome stesso, l’auto ibrida è un tipo di automobile che unisce due tipi di alimentazione. Sostanzialmente sono dotate di due motori, uno elettrico e uno alimentato a benzina. I due motori si integrano in modo da ottenere la massima efficienza riducendo le emissioni di CO2. Il motore elettrico, infatti, si avvia alla partenza e permette di raggiungere velocità ridotte, intorno ai 50 Km/h.

Quando, invece, c’è la necessità di una spinta maggiore, è il motore a benzina a subentrare. Inoltre, dal momento in cui si attiva il motore a benzina, i due motori iniziano a lavorare in sinergia, in quanto l’energia cinetica generata dalla spinta della benzina viene riconvertita e ricarica la batteria elettrica.

Auto ibrida: funzionamento e tipologie

A seconda delle caratteristiche dei diversi modelli, si possono avere tre tipologie di auto ibrida:

  • Mild Hybrid è un modello nel quale l’attività del motore elettrico è minimale, ridotta prevalentemente all’accensione del motore. Quanto la velocità decresce, la batteria accumula energia, mentre quando si accelera si innesca un processo opposto che permette di aumentare la spinta.
  • Full Hybrid è un modello all’interno del quale il motore elettrico lavora in sinergia con quello a benzina e può gestire in autonomia la spinta del mezzo per pochi chilometri e a bassa velocità;
  • Plug-in Hybrid è un modello Full Hybrid che montano batterie più potenti che permettono di viaggiare ancora per qualche decina di chilometri anche senza carburante e raggiungere, quindi, la stazione di ricarica.

Auto ibrida: vantaggi e svantaggi

Prima di decidere di acquistare un’auto ibrida, bisogna considerare vantaggi e svantaggi. Sebbene i vantaggi dell’auto ibrida siano numerosi, esistono anche alcuni svantaggi che potrebbero far pensare che convenga orientarsi verso un altro tipo di alimentazione.

Auto ibrida: vantaggi

Il fatto che oggi le case automobilistiche abbiano orientato grandi sforzi produttivi verso l’alimentazione ibrida senza dubbio si basa sul fatto che i vantaggi sono consistenti:

  • Attenzione all’ecologia: questi motori permettono una produzione di CO2 inferiore ai motori diesel e a quelli a benzina. Ciò non solo aiuta l’ambiente ma facilita la circolazione. In caso di blocco del traffico o di zone a traffico limitato, le ibride possono circolare tranquillamente.
  • Migliore efficienza energetica: la riduzione dei consumi di energia senza dubbio salvaguarda l’ambiente. Ma non solo: permette, infatti, anche un risparmio di carburante, riducendo i costi del rifornimento.
  • Ridotte emissioni sonore: le auto full hybrid, grazie al motore elettrico, sono molto silenziose, soprattutto quando si circola in modalità full electric.
  • Possibilità di godere di incentivi statali: l’utilizzo dell’auto ibrida è incentivato dallo stato sia attraverso di rimborsi di parte del costo di acquisto, sia riducendo l’imposizione fiscale su assicurazione e bollo.

Auto ibrida: quando non conviene

Molti si chiedono se l’auto ibrida conviene. A fronte dei numerosi vantaggi, ci sono anche delle condizioni che potrebbero non essere ottimali per il suo utilizzo. Infatti, non si tratta tanto di veri e propri svantaggi, quanto del fatto che alcune caratteristiche di questi mezzi potrebbero non essere adatte a certi tipi di uso.

Il motore elettrico, infatti, rende il meglio di sé quando si circola a basse velocità, inferiori ai 50 km/h. Chi deve percorrere prevalentemente itinerari lunghi, strade veloci, come autostrade o superstrade, o comunque in aree extraurbane, potrebbe vedere vanificati i vantaggi dell’elettrico. Infatti, si attiverebbe quasi costantemente il motore a benzina.

Inoltre, i veicoli ibridi sono piuttosto pesanti, in quanto montano due motori, oltre che le batterie. Nel caso in cui si utilizzi quasi esclusivamente il motore a benzina, si produrrebbe un consumo maggiore dovuto al peso, oltre che un minor comfort di guida. Infine, bisogna valutare che a parità di prestazioni, i veicoli ibridi costano molto di più, nonostante gli incentivi.

Auto ibrida: gli incentivi

Gli incentivi governativi per l’acquisto auto ibride continuano anche nel 2021 e valgono sia con la rottamazione sia senza. A seconda della riduzione delle emissioni, l’incentivo parte da una base di 2.500€ e, con la rottamazione, può arrivare fino a un massimo di 10.000€.

Per quanto riguarda, invece, il bollo automobilistico, esso varia da regione a regione: in alcuni casi c’è l’esenzione totale per tre anni, mentre in altre regioni è fortemente ridotto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Comprare un’auto ibrida: vantaggi e svantaggi