Auto elettriche e ibride, l’Europa vince sulla Cina nel 2020

L'Europa supera la Cina nelle vendite di vetture elettriche e ibride nei primi sette mesi dell'anno

L’Europa batte la Cina sul numero delle auto elettriche e ibride vendute nei primi sette mesi del 2020. Un momento storico per il mondo dell’automobilismo nel Vecchio Continente, dove il mercato delle vetture elettrificate sta facendo passi da gigante, superando anche il mercato cinese che dal 2018 ricopre il ruolo di punto di riferimento del settore a emissioni zero.

Secondo lo studio condotto dal giornalista tedesco Matthias Schmidt e riportato sul suo sito ufficiale, dal mese di gennaio a quello di luglio sono stati 500.000 i veicoli elettrici o ibridi plug-in acquistati in nell’Europa Occidentale che comprende gli stati membri originali dell’Unione Europea più l’Islanda, la Norvegia e la Svizzera.

Il dato supera di 14.000 unità le vetture della stessa tipologia vendute in Cina nell’arco dello stesso lasso temporale. Le vendite in Europa sono state trainate dal ruolo svolto dai governi e dai produttori che hanno deciso di elargire vantaggiosi bonus economici per favorire l’acquisto di automobili ecologiche, nel tentativo di dare nuova linfa ad un mercato particolarmente danneggiato dalla pandemia globale.

Gli stessi provvedimenti, non a caso, sono stati presi anche dall’Italia che ha messo a disposizione gli incentivi statali sull’acquisto di nuove vetture. In Cina, invece, la situazione è diametralmente opposta: il mercato fatica a rilanciarsi alla luce della riduzione dei sussidi per rendere i produttori di automobili più indipendenti dalle scelte dello stato.

Analizzando i dati di Schimdt, si evince che la Cina resta comunque leader mondiale nelle vendite di auto puramente elettriche con 378.000 esemplari venduti contro i 269 .000 registrati in Europa. Il Vecchio Continente, invece, la fa da padrone per quanto riguarda i veicoli ibridi plug-in, con 231.000 auto vendute a dispetto delle 108.000 mila cinesi.

I numeri sono destinati a salire in futuro, sia in Cina che in Europa. La tendenza del mercato globale, infatti, vede le auto a emissioni zero crescere di mese in mese. Le stesse Casa automobilistiche si sono già adattate da tempo, ampliando l’offerta con tanti nuovi modelli, sia BEV, quelli al 100% elettrici a batteria, che PHEV, le vetture ibride plug-in.

A testimoniare la grande crescita delle automobili a emissioni zero c’è anche il boom di richieste per il kit che consente di trasformare la propria vettura a benzina in una elettrica: un fenomeno che sta dilagando soprattutto in Francia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Auto elettriche e ibride, l’Europa vince sulla Cina nel 2020