L’auto elettrica che si ricarica con l’energia solare

Progettata dalla californiana Aptera, garantisce un'autonomia di 1.600 chilometri. Grazie ai pannelli, può percorrere 72 chilometri al giorno

Un’auto a tre ruote, alimentata a batteria e in grado di percorrere fino a 1.600 chilometri (1.000 miglia, per l’esattezza) con una singola carica. Non solo: grazie a dei pannelli solari posizionati sulla carrozzeria, il veicolo elettrico sarebbe in grado di ricaricarsi autonomamente, senza bisogno di fermarsi in una piazzola e collegare l’auto a una delle tante colonnine di ricarica presenti ormai in tutto il mondo.

Questa la “promessa” di Aptera Motors, startup californiana che ha da poco aperto i pre-ordini per Aptera, il triciclo elettrico presentato in anteprima esattamente un anno fa e che promette di rivoluzionare una volta per tutte la mobilità. Oltre a essere perfetta per muoversi nel traffico cittadino (le dimensioni del veicolo sono piuttosto contenute), Aptera promette un’autonomia elevatissima – di gran lunga superiore a quella delle auto elettriche con maggiore autonomia oggi in commercio – consentendo così di affrontare anche lunghi viaggi senza grossi pensieri.

L’autonomia da oltre 1.000 chilometri, però, non è l’unica peculiarità di questo veicolo nato in California. L’Aptera, come già detto, è un triciclo (con due ruote frontali e una posteriore) caratterizzato da linee a dir poco singolari. Una scelta dettata sia dall’estetica, ma anche e soprattutto da ragioni di carattere aerodinamico. Il coefficiente di resistenza aerodinamica cx dichiarato è di appena 0,13: un valore bassissimo (la Tesla Model 3 ha un coefficiente di 0,23, tanto per fare un esempio) che le consente di ridurre al minimo i consumi energetici.

Aptera

fonte: Aptera Motors

Non vanno poi dimenticati i pannelli solari montati sulla carrozzeria dell’auto (soluzione già sperimentata da Sono Motors). Le celle solari sono infatti in grado di accumulare energia a sufficienza per percorrere 72 chilometri al giorno. Tenendo conto che utilizziamo l’auto mediamente per 60 chilometri al giorno, la capacità di accumulo dei pannelli fotovoltaici di Aptera è più che sufficiente per farci utilizzare l’auto senza che ci sia mai bisogno di ricaricarla (e non è un caso che questa tecnologia sia stata cahiamata “Never Charge”).

Anche sul fronte delle prestazioni la Aptera ha ben poco da invidiare alle auto elettriche oggi in commercio. Il triciclo elettrico statunitense ha una velocità massima dichiarata di 177 chilometri orari (limitata elettronicamente) e accelera da 0 a 100 chilometri orari in appena 3,5 secondi.

Aptera può essere preordinata online versando una caparra di appena 100 dollari (in pochi giorni, sono stati raccolti già 100 milioni di dollari). Il listino parte da circa 21 mila euro, ma è destinato a salire in base alla versione che si sceglie. L’auto elettrica è infatti disponibile in due motorizzazioni (135 cavalli con trazione anteriore e 203 cavalli con trazione integrale) e quattro battery pack (25 kWh, 40 kWh, 60 kWh e 100 kWh, capaci di garantire rispettivamente 402 km, 643 km, 965 e 1600 km di autonomia). Le consegne sono previste per il quarto trimestre del 2021 o il primo del 2022.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI L’auto elettrica che si ricarica con l’energia solare