Auto dell’Anno 2023: la vincitrice è Jeep Avenger

Torna come ogni anno l’appuntamento con il concorso più atteso, Car of the Year, la vincitrice è stata eletta al Salone di Bruxelles

Venerdì 13 gennaio 2023, al Salone di Bruxelles è stata eletta l’Auto dell’Anno 2023, come ogni anno. Sette le finaliste, ma la vincitrice è  stata una sola.

La vincitrice: Jeep Avenger

Jeep Avenger, il primo SUV Jeep 100% elettrico del marchio, è stato eletta “Auto dell’Anno 2023”. Il B-SUV compatto è il primo veicolo del marchio Jeep a vincere questo prestigioso premio nei 60 anni di storia del concorso.

Progettato e prodotto in Europa, il SUV vincitore del premio è stato sviluppato tenendo conto delle esigenze dei clienti europei. Jeep Avenger è il primo dei quattro veicoli a marchio Jeep completamente elettrici che arriveranno sul mercato europeo entro il 2025.

Dopo il successo dell’esclusiva “1st Edition”, da oggi è possibile ordinare l’intera gamma della nuova Jeep® Avenger, in Italia disponibile anche con motorizzazione turbo benzina 1.2 da 100 CV.

Dimensioni Jeep Avenger

Lunghezza: 408 cm
Larghezza: 180 cm
Altezza: 153,40 cm
Passo: 255,70 cm

Le sette finaliste del premio

Tra le 27 candidate ufficiali, lo scorso mese di novembre sono state selezionate le sette finaliste, che sono rimaste in attesa di giudizio finora. Pochi minuti fa, in occasione dell’apertura del Salone di Bruxelles, è andata in onda la votazione delle auto in gara. La giuria internazionale è composta da un totale di 61 giornalisti, che hanno il compito di eleggere l’Auto dell’Anno 2023.

Tra i sette modelli in gara c’era Jeep Avenger, la prima quattro ruote completamente elettrica presentata di recente dal marchio e in vendita oggi in Italia con la sua gamma completa, anche nella variante a benzina. Proprio lei si è guadagnata uno dei titoli più ambiti da tutte le Case automobilistiche del mondo. Un premio davvero importante, grandioso l’entusiasmo nell’annunciare il titolo vinto dalla nuova baby Jeep che tutti attendevamo sul mercato, lanciata lo scorso nella sua 1st Edition, e oggi in gamma sia nella versione elettrica (la prima del brand) che nella variante a benzina. Un premio importantissimo per la neonata.

Kia Niro era la seconda finalista del premio Auto dell’Anno 2023. Un modello che dimostra quanto la Casa stia diventando uno dei più importanti fornitori globali di soluzioni di mobilità sostenibile. Parte integrante della crescente gamma di modelli ecologici di Kia, la nuova generazione di Niro è stata progettata da zero per soddisfare le complesse e variegate esigenze dei consumatori di oggi, attenti alla sostenibilità.

Nissan Ariya, anche lei in finale, il crossover del marchio nipponico più aerodinamico di sempre. La carrozzeria è scolpita dai flussi della galleria del vento del Nissan Technical Centre Europe, nel Regno Unito, allo scopo di incrementare la durata del motore green.

Segue la Peugeot 408, una delle vetture più amate del brand. L’auto, svelata a Parigi, apre una nuova era per il marchio del Leone, che di recente si è rifatto il look (vi abbiamo raccontato del nuovo logo della Casa). Lunga 4,69 metri, si colloca nella fascia di vertice del segmento C, con una gamma studiata per essere completa e molto semplice.

Renault Austral è il nuovo SUV della Casa, finalista del premio. Un modello che amplia l’offerta del brand nella categoria. Vettura ambiziosa, che rappresenta una delle colonne portanti della riconquista del segmento C, cuore del mercato automobilistico mondiale.

Anche Toyota BZ4x era una delle altre finaliste del premio, realizzata in collaborazione con Subaru. Il nuovissimo SUV anticipa quella che sarà una serie di veicoli elettrici a batteria (BEV) a zero emissioni. Si tratta nello specifico di un SUV di medie dimensioni con trazione integrale. ‘bZ’ è un acronimo che sta per ‘beyond Zero’, e rafforza l’impegno del marchio non solo a raggiungere le zero emissioni e la ‘carbon neutrality’, ma anche ad andare oltre per ottenere nuovi benefici per l’ambiente, per le persone e per la società nel suo complesso.

Infine, tra le sette finaliste di Car of the Year c’era anche Volkswagen ID. Buzz. Anche quest’anno dominano l’elenco i modelli elettrici e i SUV. L’ID.Buzz è un van elettrico completamente rinnovato, una rivisitazione del mitico Bulli del passato, progettato oggi appositamente per la mobilità sostenibile.