Audi TT ultra quattro concept, un inno alla leggerezza sportiva

Pesa 300 kg in meno della "normale" 2.0 TFSI, ha 310 CV e accelera da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi. Sarà una delle regine del raduno Wörthersee in Austria

Al Wörthersee Tour 2013, raduno del Gruppo Volkswagen in programma dall’8 all’11 maggio nella cittadina austriaca di Reifnitz, gli appassionati attendono il debutto dell’Audi TT ultra quattro concept, una versione personalizzata della coupé dei quattro anelli che punta sulla leggerezza costruttiva. Rispetto all’Audi TT di serie la TT ultra quattro concept sfoggia un largo utilizzo di fibra di carbonio e componenti ultraleggeri che le permettono di pesa ben 300 kg in meno della TT 2.0 TFSI. Il peso complessivo della concept di Ingolstadt è infatti pari a 1.111 kg, un risultato di tutto rispetto nell’ottica di un’ancor più appagante dinamica di guida.

L’Audi TT ultra quattro concept, oltre a mostrare un look decisamente aggressivo e quasi racing, utilizza elementi in fibra di carbonio per la sezione posteriore, il montante centrale, il tetto e il tunnel centrale; grazie a questi accorgimenti la scocca delle vettura pesa 100 kg meno di quella di serie, cosa che permette di guardare con occhio differente il significato della parola “masse sospese”. Sull’Audi TT ultra quattro concept c’è un uso abbondante di lega di magnesio per il pianale, titanio per il terminale di scarico centrale, carbonio e alluminio per i cerchi; anche i freni carboceramici contribuiscono alla riduzione del peso (circa 20 kg), come pure gli ammortizzatori in fibra di vetro intrecciata e iniettata di resine epossidiche. Più leggera è anche la batteria agli ioni di litio, che pesa meno di 4 kg ed è piazzata sotto il sedile del guidatore.

L’aspetto esterno dell’Audi TT ultra quattro concept ne accentua il carattere di sportività, con la calandra single frame scura, il cofano anteriore e altri elementi in carbonio a vista, in contrasto con la tinta Crystal White. Il vistoso alettone posteriore in fibra di carbonio mostra la sua grinta “racing” con i supporti sdoppiati in alluminio ricavati dal pieno, mentre le grandi ruote hanno cerchio in fibra di carbonio e razze in alluminio. Nell’abitacolo, dove viene impiegata molta fibra di carbonio, i sedili con guscio in fibra di vetro pesano 22 kg in meno di quelli di serie, e provengono dalla R8 GT. Non si è rinunciato però al climatizzatore o ai sistemi elettronici di bordo, che propongono anche uno schermo digitale e telecamere esterne al posto degli specchietti. Il risultato finale è una sportiva di razza, seppur in esemplare unico, che propone un rapporto peso/potenza di 3.6 kg/CV.

Il risparmio di peso ottenuto ha permesso alla Casa tedesca prestazioni migliori rispetto alla TT 2.0 TFSI di serie. Il 4 cilindri turbo, portato a 310 CV (279 CV/tonnellata) e con coppia massima di 400 Nm, ha perso 25 kg di peso dopo un opportuno trattamento “dietetico” riservato all’albero motore, il basamento, gli alberi di equilibratura, la frizione, la pompa dell’olio e altri servizi. L’Audi TT ultra quattro concept raggiunge così i 280 km/h, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 4,2 secondi. Audi non si sbilancia sulle possibilità produttive di questa concept che serve a dimostrare la fattibilità di simili soluzioni tecniche, a ridurre il peso delle TT di serie e in prospettiva a proporre qualche versione speciale in tiratura limitata.

(a cura di OmniAuto.it)
 

MOTORI Audi TT ultra quattro concept, un inno alla leggerezza sportiva