Aston Martin svela la hypercar spider da Formula 1

In mostra sul green di Pebble Beach, la versione aperta della Valkyrie con prestazioni da capogiro

La Valkyrie, l’ibrida della casa automobilistica inglese, presentata il 13 agosto 2021 a Pebble Beach in versione Spider è l’hypercar creata in collaborazione con la scuderia di F1 Red Bull Racing. Il nome, derivante dalla mitologia norvegese, segue la tradizione della Aston Martin di chiamare i propri modelli con la lettera “V”. La variante open air, messa in mostra durante la Monterey Car Week, è caratterizzata dal tettuccio in carbonio rimovibile e le portiere incernierate all’anteriore.

Solamente 85 unità della versione Spider firmata da Adrian Newey saranno messe in vendita. La supersportiva in versione open air è contraddistinta da due posti secchi, un abitacolo che richiama quello delle vere auto da Formula 1, un volante compatto dallo stile racing, le cinture di sicurezza a sei punto. Le prestazioni sono impressionanti: il powertrain ibrido combina il V12 aspirato da 6,5 litri con l’elettrico per un totale di 1.176 CV. Nella configurazione Spider si raggiungono i 330 km/h mentre con il tettuccio montato si arriva a 350 km/h.

La Valkyrie Spider si caratterizza per la struttura monoscocca in carbonio (e la totale assenza di acciaio) con un telaio attivo per mantenere le stesse prestazioni della versione coupé. Il peso complessivo non dovrebbe essere lontano dalla versione “chiusa”: poco più di 1.000 kg. Grazie alla forma “a goccia” della carrozzeria, lo splitter anteriore, l’estrattore e la fiancata, i valori di deportanza sono degni di nota con 1.400 kg nella marcia a 240 km/h. Anche il tetto rimovibile è fabbricato in fibra di carbonio ed è fissato all’auto con delle cerniere inserite posteriormente e sul parabrezza; anche i finestrini in policarbonato sono asportabili come il tettuccio. Gli sportelli sono collegati con delle cerniere alla carrozzeria sulla parte anteriore e si piegano in avanti, mentre sulla coupé si spostano verso l’alto.

L'Aston Martin Valkyrie derivata dalla Formula 1

Aston Martin Valkyrie Spider, l’hypercar derivata dalla Formula 1

L’hypercar ibrida e spider è dotata anche di un motore elettrico costruito dalla Rimac (casa che ha fatto l’auto elettrica più veloce al mondo) che funge da Kers per recuperare l’energia in fase di frenata e decelerazione, in questo modo si ha a disposizione una spinta extra. La potenza erogata passa per una trasmissione a 7 rapporti con palette al volante. Gli scarichi inoltre, sono posizionati vicino al motore come le auto da F1 e la trazione è posteriore. L’importante studio aerodinamico effettuato e il peso contenuto rendono la Valkyrie Spider (come la sorella AMR Pro) una hypercar dalle prestazioni impressionanti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Aston Martin svela la hypercar spider da Formula 1