Alpine-Renault: La storia e curiosità della casa automobilistica

L’Alpine è un marchio automobilistico simbolo di velocità, sportività tipiche delle auto da competizione

L’Alpine, nota anche con il nome di Alpine-Renault, viene fondata nel 1954 dal figlio di Emile Rédélé, Jean. Altre curiosità e la storia le potete leggere qui di seguito. Emile possiede una concessionaria Renault a Dieppe (Normandia), è anche pilota, costruttore e preparatore. Jean, in quest’anno, fonda la Societe Anonyme des Automobiles Alpine. Il suo obiettivo è quello di creare auto  estreme e competitive, non solo per sé, ma per tutti gli amanti del mondo automobilistico e della corsa. Al salone di New York, nel 1954 viene presentata la prima vettura: Alpine Marquis. Il design dell’auto è interamente realizzato da Giovanni Michelotti. Tuttavia questa resta solo un prototipo. Nel 1956 appare la prima vera auto, l’Alpine A106, motore 4 CV, carrozzeria in vetroresina e un telaio tubolare. In seguito, sempre con la collaborazione di Michelotti, esce l’Alpine A108. Il modello riscuote molto successo verso coloro che appartengono al mondo delle corse ma anche verso tutto il pubblico. Con esigenze di mercato sempre maggiori, Jean Rédélé sente il bisogno d’ingrandire la sua concessionaria. Proprio per questo motivo, verso la fine degli anni Cinquanta, lo stabilimento Alpine viene diviso in due sezioni ben distinte. La prima è costituita da produzioni in serie, mentre la seconda di auto da competizione.

Intorno agli anni Sessanta, Alpine inizia la produzione di auto più sportive. È proprio in questo periodo che viene creato un modello più basso e prendendo come punto di riferimento la Renault 8: è l’Alpine A110. Inizialmente possiede un motore con capacità da 1 litro. In seguito a diverse modifiche, nel 1974 si arriva al suo totale perfezionamento, passando al motore 1.6. Questa vettura, grazie soprattutto alle vittorie acquisite (rally di Montecarlo e campione del mondo di rally), contribuisce a rafforzare il rapporto Dieppe-Renault. L’anno 1973 coincide con la crisi petrolifera e parallelamente inizia la crisi della casa automobilistica Alpine. Le vendite calano e la casa cerca una sostituta della A110. Il risultato è l’A310. Tuttavia, non si avverte la ripresa sperata; la produzione era in serie, come anche in passato, ma la concorrenza diventa sempre più aggressiva.

Nel 1978 Alpine si fonde con la Renault. Tra il 1984 e il 1991 nascono: Alpine GTA, Renault 5 GT TURBO e l’Alpine A610. Il 1995 è un anno importante perché coincide con la scomparsa del marchio e la cessazione della produzione ad opera della Dieppe. Il 5 novembre 2012 Carlos Ghosn annuncia la rinascita del marchio e la sua collaborazione con l’inglese Caterham.

Guarda la storia e le curiosità di tutte le case automobilistiche consultando questo elenco alfabetico: Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Cadillac, Chevrolet, Chrysler, Citroën, Dacia, Daihatsu, Dodge, DR, DS, Ferrari, Fiat, Fisker, Ford, Gonow, Great Wall, Honda, Hummer, Hyundai, Infiniti, Isuzu, Jaguar, Jeep, Kia, Lada, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Landwind, Lexus, Lotus, Mahindra, Martin Motors, Maserati, Maybach, MazdaMcLaren, Mercedes, MG, Mini, Mitsubishi, Morgan, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Porsche, Qoros, Renault, Rolls-Royce, Seat, Skoda, Smart, Ssangyong, Subaru, Suzuki, Tata, Tesla, Toyota, Volkswagen, Volvo.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Alpine-Renault: La storia e curiosità della casa automobilistica