Alfa Romeo: la storia e le curiosità per gli amanti del marchio

Alfa Romeo è sinonimo di sportività e classe. Scopriamo qualche dettaglio in più su questo grande marchio

Tra i marchi italiani più famosi nel mondo non può mancare l’Alfa Romeo, grande casa automobilistica torinese. Ma scopriamo qualcosa in più su questo marchio.

E’ stata fondata nel 1910 a Milano con il solo nome di ALFA (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili). Il nome completo venne assunto nel 1918, in seguito all’acquisizione della società da parte di Nicola Romeo. Dal 1933 al 1986 invece, la società appartenne allo Stato italiano, per poi essere venduta al gruppo Fiat.
Vetture Alfa sono state anche usate dalle Forze di Polizia italiane, sanmarinesi, maltesi, svizzere, tedesche, belghe, olandesi, ucraine, australiane, asiatiche e tunisine.
Tra le auto più famose del marchio sono l’Alfa Romeo 156, 159, Mito, Giulia e Giulietta.
L’azienda è per lo più famosa per la produzione di autovetture di carattere sportivo e concept car che hanno segnato la storia del design e dell’industria automobilistica italiana.

Oltre alle automobili, l’Alfa produce anche veicoli commerciali,materiale rotabile, mezzi pubblici, motori marini e aeronautici. I veicoli Alfa hanno partecipato, con grande successo, a molte competizioni automobilistiche, compreso il Campionato Mondiale di Formula 1, vincendo addirittura le prime due edizioni (1950,’51). L’Alfa 155 versione Q4, con potenza di 365CV, nel 1992 conquistò, sul circuito americano di Bonneville Speedway, il record di velocità su terra per auto della categoria G/PS, raggiungendo la velocità di 293,307 km/h. Partecipazioni e vittorie si registrano anche nelle competizioni nautiche, con barche a vela studiate e concepite dalla casa del Biscione.

Attualmente l’azienda sponsorizza e fornisce le safety car al Campionato Mondiale Superbike, è sponsor di maglia sulle divise dell’Eintracht Francoforte, club tedesco della Bundesliga e sponsor e fornitore della Ducati nel Campionato MotoGP.

Negli anni cinquanta è stato forgiato il termine alfista, diffuso ancora oggi per contraddistinguere i piloti professionisti e gli appassionati di queste autovetture. Sono addirittura nati dei veri e propri fan club, sia in Italia che all’estero. Esistono anche due musei storici dell’Alfa Romeo, uno situato all’interno dell’ex stabilimento di Arese e l’altro situato a Legnano, presso il più antico concessionario Alfa Romeo del mondo ancora in attività. Il termine Biscione invece, deriva dal serpente raffigurato sul marchio.

Alfa Romeo: guarda il listino prezzi

Guarda la storia e le curiosità di tutte le schede auto consultando questo elenco alfabetico:

AbarthAlpine, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Cadillac, Chevrolet, Chrysler, Citroën, Dacia, Daihatsu, Dodge, DR, DS, Ferrari, Fiat, Fisker, Ford, Gonow, Great Wall, Honda, Hummer, Hyundai, Infiniti, Isuzu, Jaguar, Jeep, Kia, Lada, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Landwind, Lexus, Lotus, Mahindra, Martin Motors, Maserati, Maybach, MazdaMcLaren, Mercedes, MG, Mini, Mitsubishi, Morgan, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Porsche, Qoros, Renault, Rolls-Royce, Seat, Skoda, Smart, Ssangyong, Subaru, Suzuki, Tata, Tesla, Toyota, Volkswagen, Volvo.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Alfa Romeo: la storia e le curiosità per gli amanti del marchio