Alfa Romeo Palade, il baby SUV del futuro

Le novità del Biscione che fa parte del neonato Gruppo Stellantis, nuovo colosso dell’automotive

Alfa Romeo è la Casa italiana famosa per le sue meravigliose auto sportive, che oggi fa parte del nuovo colosso dell’automotive Stellantis, nato proprio a gennaio 2021 e derivante dalla fusione tra FCA e PSA, avvenuta dopo mesi di accordi sulla partnership.

Il brand del Biscione ha delle grandi potenzialità, e per questo motivo su di lui vertono delle alte aspettative. Si tratta comunque di un marchio non di certo semplice da gestire, visto e considerato che purtroppo, negli ultimi tempi, le vendite hanno toccato dei livelli molto bassi e ci sono stati troppi tentativi di rilancio falliti.

In effetti oggi la Casa di Arese ha in gamma ormai praticamente solo la Giulia e il SUV Stelvio, che tra l’altro ormai hanno anche qualche anno. Sono scomparse infatti la MiTo, come ben sappiamo, e la mitica Giulietta, la sportiva tanto amata dagli italiani. Il Biscione non sta vivendo di certo un periodo roseo, anzi. Lo scorso anno le auto vendute sono state solo 35.718 in tutto, e non solo a causa della situazione Covid-19. Di sicuro il lancio della Giulia GTAm in edizione limitata non contribuirà a migliorare i numeri di Alfa Romeo.

C’è da dire che Stellantis ha preparato un ottimo piano di rilancio per il brand, che dovrebbe partire proprio con l’arrivo di due nuovissimi SUV. Il primo è Alfa Romeo Tonale, ormai lo conosciamo e ne abbiamo parlato tantissimo. È stato presentato al Salone di Ginevra 2019 (la kermesse svizzera, dopo due anni di stop, finalmente riapre i battenti a febbraio 2022) e da allora è attesissimo. Poi arriverà, forse, Brennero, un altro SUV di cui però al momento non abbiamo alcuna certezza (neanche per quanto riguarda il vero nome). Idealmente Tonale verrà aggiunta a listino per colmare il vuoto lasciato da Giulietta; il SUV viene proposto con un affascinante design, molto simile alla concept car presentata due anni fa. La dotazione tecnologica sarà molto ricca e la novità sarà rappresentata dalla nuova gamma di motorizzazioni elettrificate.

Oltre a Tonale e Brennero, pare che arriverà anche un nuovo SUV 100% elettrico, identificato come Palade, ma il nome non è ancora stato confermato ufficialmente. Si tratta di un baby SUV inedito, che si posizionerà sul mercato al pari dell’Audi Q2 e che probabilmente verrà realizzato sulla piattaforma CMP, usata anche per Opel Mokka e Peugeot 2008 e Opel Mokka.

Se Alfa Romeo Palade ereditasse la meccanica 100% elettrica dei SUV Opel e Peugeot, allora potrebbe vantare un motore in grado di sprigionare la potenza di 136 CV, alimentato da un pacco batterie da 50 kWh e con un’autonomia di 320 km circa.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Alfa Romeo Palade, il baby SUV del futuro