Alfa Romeo MiTo e Giulietta, la gamma 2014 si rinnova. Foto

Da una parte il 1.4 Multiair Turbobenzina da 140 CV e dall'altra il 2.0 JTDM da 175 CV

La gamma 2014 di Alfa Romeo MiTo e Giulietta si rinnova con l’arrivo dei nuovi motori, da una parte del 1.4 Multiair Turbobenzina 140 CV e dall’altra del 2.0 JTDM da 175 CV, entrambi con cambio Alfa TCT. Questa novità però è in esclusiva per la versione Distinctive per la Mito e Distinctive ed Exclusive per la Giulietta.

La Mito1.4 Multiair Turbobenzina 140 CV TCT raggiunge velocità massima pari a 209 km/h e ha un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in 8,1 secondi. Nel ciclo combinato consuma 5,4 litri di carburante ogni 100 km; i consumi e le emissioni inquinanti sono state ridotte grazie al controllo della combustione tramite il nuovo sistema elettro-idraulico di gestione delle valvole. La Alfa Romeo Mito 1.4 Multiair Turbobenzina 140 CV TCT è già ordinabile ha un prezzo di listino che parte da 21.100 euro.

Le versioni Distinctive ed Exclusive della Giulietta hanno un prezzo rispettivamente di 30.450 euro e 31.900 euro; il nuovo turbodiesel è dotato del sistema di iniezione Multijet di seconda generazione che permette alla Giulietta di arrivare fino a 219 km/h e di accelerare da 0 a 100km/h in 7,8 secondi. Nel ciclo combinato consuma 4,4 litri di carburante ogni 100km ed emette 116 g /km di CO2.

Caratteristica peculiare del 2.0 JTDM 2 è il sistema d’iniezione Common Rail di terza generazione, che utilizza iniettori capaci di controllare con precisione, grazie alla servovalvola idraulica bilanciata, la quantità di gasolio iniettata in camera di combustione con una sequenza di iniezioni rapida e flessibile.

In dettaglio, è possibile gestire fino a 8 iniezioni per ciclo e realizzare strategie di ottimizzazione della combustione, come l’Injection Rate Shaping (IRS), che prevede le due iniezioni principali consecutive così ravvicinate da generare un profilo continuo e modulato dell’erogazione del combustibile nei cilindri. Il processo di combustione dovrebbe risultare così più silenzioso. Inoltre, il nuovo sistema d’iniezione è più semplice e affidabile grazie alla minor complessità costruttiva degli iniettori, che impiegano il 40% in meno di componenti.

(a cura di OmniAuto.it)
 


 

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Alfa Romeo MiTo e Giulietta, la gamma 2014 si rinnova. Foto