Alfa Romeo GTV, la nuova sportiva del Biscione

Il nuovo piano industriale di Alfa Romeo parla di una sportiva innovativa che amplia la gamma

La nuova Alfa Romeo GTV sarà presto sul mercato, questo è quanto ha annunciato di recente la Casa del Biscione.

Dopo averlo dichiarato lo scorso giugno in occasione della presentazione del piano industriale durante l’Investor Day, infatti, Alfa Romeo ha confermato la creazione della sportiva inedita e oggi trapelano anche differenti indiscrezioni sul web che ci portano a conoscenza di alcune caratteristiche e informazioni relative proprio a questa vettura. Il Biscione non ha ufficialmente confermato che tutto ciò che circola in internet è veritiero, ma iniziamo a vedere alcuni passaggi.

Innanzitutto la nuova Alfa Romeo GTV, tra le varie proposte in arrivo nei prossimi tempi, è stata inserita del settore delle Specialty, lo stesso in cui è finita anche la 8C. Questo non può che farci pensare quindi a un’auto speciale, esclusiva e super potente. Oltretutto si pensa a spazi interni dedicati comodamente a quattro persone. Differenti i render proposti e in base alle ultime notizie emerse, pare che potrebbero essere montati dei nuovi motori, con prestazioni più notevoli rispetto a quelli di Stelvio e Giulia.

La Casa di Arese dovrebbe tenere come piattaforma per la realizzazione della nuova GTV la Giorgio, che è quella usata in generale per tutti gli ultimi modelli lanciati sul mercato. Si pensa ad almeno due versioni, la prima diesel, con 200 Cv di potenza, e la seconda a benzina con una batteria di supporto, in grado di erogarne invece ben 370. Potrebbe anche essere creata una versione Quadrifoglio dalle prestazioni eccezionali e con un’erogazione speciale di 600 Cv, probabilmente ibrida.

Nelle ultime ore sono state pubblicate differenti informazioni, ancora però niente è ufficiale, come abbiamo detto, e ci teniamo a sottolinearlo. Nel frattempo LP Design ha realizzato un render che ha pubblicato sui suoi canali social. La vettura, secondo la loro visione, potrebbe avere un retro muscoloso e rafforzato sui fianchi. Nuovi anche i terminali di scarico e lo spoiler. I gruppi ottici sembrano più schiacciati rispetto a quelli dei modelli in commercio oggi e invece la parte bassa sembra quella della Giulia Quadrifoglio. Insomma, non ci resta che attendere che il Biscione confermi l’arrivo dell’Alfa Romeo GTV.

MOTORI Alfa Romeo GTV, la nuova sportiva del Biscione