Alfa Romeo Giulia: in arrivo un nuovo motore benzina 1.3 litri turbo

La berlina sportiva della Casa potrebbe essere inserita nella gamma con un nuovo motore, il turbo benzina 1.3 litri con 180 Cv.

La nuova Giulia, secondo alcuni rumors, potrebbe arricchire la gamma con un nuovo motore.

Si tratta di un benzina 1.3 litri turbo con 180 Cv di potenza e 270 Nm di coppia massima, la versione d’attacco introdotta prima del 2.0 benzina da 200 cavalli e 330 Nm di coppia e sotto al 2.2 diesel, disponibile nelle versioni più economiche da 136 e 150 cv. Il nuovo propulsore sarà un ricorso storico, infatti l’Alfa Romeo Giulia del 1963 era la 1.3 più veloce del mondo, che raggiungeva i 155 km/h con 78 Cv di potenza. Il modello nuovo potrebbe montare il piccolo motore Firefly che FCA ha già sviluppato per Fiat. Si tratta di una famiglia di motori, la Global Small Engine, che hanno esordito nel 2016 sulla Fiat Argo in Brasile. Questi nuovi propulsori sono i degni eredi dei noti Fire degli anni ’80, dal carattere straordinario. Motori modulari, che possono essere prodotti a tre o quattro cilindri, per 1.0 o 1.3 di cilindrata, alimentati da turbocompressore, sono quelli che potrebbero essere la base per le future auto ibride del gruppo.

Chiaramente per quanto riguarda la nuova Giulia 1.3, la potenza dovrà essere adeguata al carattere sportivo della vettura e al suo peso. E in questo caso potrebbe essere in grado di erogare 180 Cv, ottima potenza per una vettura dalle dimensioni ridotte.

Gli stessi propulsori potrebbero essere adatti anche per future auto ibride e plug-in ibride, e FCA ne realizzerà anche altre versioni. Sarà disponibile anche un tre cilindri sovralimentato 1.0 con 120 Cv di potenza e 190 Nm di coppia. Verrà montato sulla Fiat 500, sulla 500X, sulla 500L e anche sulle Jeep Renegade e Compass. Scompariranno dal mercato quindi i Multiair e alcune versioni del sempre apprezzato e eterno Fire standard. Compatti, che garantiscono meno emissioni e migliori consumi, con potenza e coppia superiori rispetto ai modelli che sostituiscono. Oltre al 1.3 T4, 180 cv di potenza e 270 Nm di coppia, la classe Firefly comprende anche un 3 cilindri da 1 litro, sempre turbocompresso: si chiama T3 e sviluppa rispettivamente 120 cv e 190 Nm.

Al momento non ci sono ancora conferme ufficiali su questa nuova espansione della gamma dell’Alfa Romeo Giulia. La berlina, dal suo debutto, non ha ancora registrato particolari novità a livello di motorizzazioni. Di certo, in futuro, è quindi destinata a registrare un ampliamento dei modelli di motore. In passato si è parlato dell’arrivo di nuovi motori di fascia alta, come il 2.0 turbo benzina da 350 CV o di un diesel più potente. I rumors di oggi, invece, si muovono nella versione suddetta. Non ci resta che attendere gli sviluppi della Casa del Biscione.

alfa romeo giulia nuovo motore

MOTORI Alfa Romeo Giulia: in arrivo un nuovo motore benzina 1.3 litri tu...