Alfa Romeo, addio a quattro modelli

Del piano presentato il 1 giugno 2018 da Alfa Romeo sembra che oggi resti ben poco

Nel piano di sviluppo quadriennale presentato da Alfa Romeo il 1 giugno 2018 si presentavano sette modelli, che sarebbero dovuti arrivare fra il 2018 e il 2022, tra cui l’aggiornamento delle Stelvio, Giulietta e Giulia, due suv e due sportive, la GTV e la 6C.

Oggi sembra che resti ben poco di quel piano però, nell’ultima relazione trimestrale di Fca vediamo infatti che entro il 2022 verranno lanciate le nuove Stelvio e Giulia e la suv compatta Tonale che abbiamo visto lo scorso mese di marzo al Salone di Ginevra, oltre a un suv più piccolo facente parte del segmento B.

Nel 2021 saranno rinnovate appunto Alfa Romeo Giulia e Stelvio e saranno i primi modelli a essere lanciati, nello stesso anno arriverà finalmente sul mercato anche Alfa Romeo Tonale, per il piccolo suv invece dovremo attendere fino al 2022. Quest’ultimo avrà anche una versione 100% elettrica, mentre Tonale sarà proposto sul mercato con sistema ibrido.

Quello che sappiamo oggi del nuovo piano industriale del Biscione è che la supercar ibrida da 700 cavalli non verrà prodotta, e nemmeno la nuova Giulietta e il suv di grandi dimensioni. La 8C era stata la punta di diamante del piano industriale, Marchionne l’aveva tenuta in serbo per tutti gli appassionati del brand, era la promessa del ritorno nelle supersportive, ma purtroppo non verrà mantenuta.

Oltre all’Alfa Romeo 8C che tutti aspettavamo ci sono anche altre vittime del piano industriale, che è stato quindi ridimensionato. Non vedremo nemmeno il restyling della Giulietta previsto per il 2022, e con esso neanche la GTV, coupé sportiva su base Giulia. L’ultimo modello che non arriverà mai in futuro, a meno che non avvenga qualche colpo di scena, è il suv di segmento E, pensato per concorrere con Bmw X5, Mercedel GLE e Audi Q7. Quindi la Stelvio resterà l’auto a ruote alte più grande del Biscione.

Ma diamo uno sguardo ovviamente anche ai modelli che sono stati confermati e alle new entry, oltre alle eliminazioni appena citate. A Pomigliano d’Arco si conferma la produzione del suv Alfa Romeo Tonale, che inizierà ad essere venduto alla fine del 2020. Entro fine anno invece vedremo già i restyling di Giulia e Stelvio.

Non si sa nulla ancora di preciso sul suv piccolo, previsto per il 2021 anche in versione elettrica. La fusione con Psa potrebbe portare delle novità importanti, a partire dalle piattaforme utilizzate. Psa infatti potrebbe offrire la CMP, la stessa utilizzata per Peugeot 208, Peugeot 2008 e DS 3 Crossback.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Alfa Romeo, addio a quattro modelli