Alfa Romeo 4C, l’Alfa del rilancio con tuning da pista. Foto

Peso ridotto, telaio in carbonio e motore da 241 CV per la nuova coupé del Biscione da 54.300 euro

Ormai è pronta ad affrontare la strada l’ultima proposta sportiva di Alfa Romeo, il modello di coupé due posti destinata a segnare il nuovo corso del marchio che si preannuncia carico di novità, con modelli alto di gamma, veicoli sportivi e un’attenzione verso i mercati internazionali, dove il brand ha ancora una grandissima presa e popolarità.

Il modello è la Alfa Romeo 4C, che è ormai in versione definitiva, dopo le numerose concept car ed edizioni di prova. La filosofia è semplice, se vogliamo anche un po’ all’inglese: prendere alcuni elementi di grande serie, ma realizzare un telaio leggerissimo in carbonio e un’architettura generale leggera, che nata per il piacere di guida.

Il tutto realizzato nella fabbrica Maserati, con un design che interpreta i più recenti linguaggi del marchio, ma con qualche richiamo al passato, e forme aerodinamiche e scavate, dalla natura fortemente tecnica. Le misure sono compatte, con una lunghezza di neanche 4 metri, una larghezza che supera i 2 metri solo per gli specchietti, e soprattutto un’altezza da auto da corsa, appena 1.183 mm.

In pratica, nell’abitacolo si scende anziché salire, dovendo scavalcare anche il battitacco rialzato. Come da tradizione inglese e italiana degli anni d’oro, gli interni presentano componenti del tutto originali, come il volante sportivo, piccolo, tagliato in basso e a due sole razze, e altri invece prelevati dalla produzione di grande serie, come i pulsanti del cambio TCT che sostituiscono la classica leva, insieme ai comandi al volante, presi in prestito dalla 500 Abarth.

Alcuni dettagli sono stati perfezionati rispetto alle prime concept, trattandosi comunque di un esemplare unico che ha un prezzo base di 54.300 euro: ad esempio, il materiale dei gruppi ottici anteriori con "punti" luce a LED. Però l’idea è quella di dare la priorità al piacere di guida, mettendo il massimo nella ricerca delle prestazioni e della tenuta di strada, anche a costo di rinunciare a qualcosa.

L’abitacolo è a soli due posti, con il bagagliaio da 110 litri disposto a sbalzo dopo il motore, che è in posizione centrale posteriore. Si tratta del 1.750 da 241 CV e 350 Nm di coppia massima, capace su questo telaio che pesa, a vuoto, solo 895 kg, di garantire una velocità massima di 258 km/h, e un’accelerazione da 0 a 100 km/h pari a 4,5 secondi.

La Alfa Romeo 4C, grazie all’assetto e a sospensioni sportive – all’avantreno in particolare, con triangoli sovrapposti, promette una tenuta di strada adatta alla pista. Con una frenata da 100 a 0 km/h in 36 metri, e un consumo medio di 20 km con un litro di benzina. Sarà davvero l’Alfa del rilancio?

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Alfa Romeo 4C, l’Alfa del rilancio con tuning da pista. Foto