Addio BMW M3 Coupé. Foto dell’ultimo esemplare prodotto in fabbrica

La carriera di un modello che ha segnato la storia dell'automobilismo sportivo "Made in Germany" volge al termine. La sua erede è la futura M4

La fine di una carriera illustre ma anche un nuovo inizio: così si potrebbe definire l’uscita di produzione dell’ultima della BMW M3 Coupé. Una sigla che per gli appassionati di motorismo sportivo significa molto: una derivata dalla media Serie 3, sempre sull’onda dei successi nei campionati turismo fin dal 1986, e costantemente aggiornata, insieme al modello principale, per rimanere sempre al passo con in tempi.

L’ultima M3 è stata lanciata nel 2007, anche nelle nuove versioni Coupé (la prima M3 era, in effetti, una due porte) e cabriolet, raggiungendo da allora un totale di circa 66.000 auto vendute in tutto il mondo, e in particolare in Germania, nel Regno Unito e negli USA: non male, per una specialista sportiva. Che si è anche concessa la sua ultima vittoria nel campionato turismo tedesco del 2012, nonostante la presenza di concorrenti sempre più agguerrite.

Una versione "matura", con grandi novità anche nelle motorizzazioni, con l’arrivo di un grande 4 litri V8, realizzato appositamente, da ben 420 CV e 400 Nm di coppia massima, e una quantità di brevetti tecnologici degni di una vera auto da corsa. Al punto che i motori della M3 hanno vinto per ben cinque volte consecutive il premio International Engine of the Year Award.

E poi il telaio specifico, con attenzione al peso e alla robustezza strutturale, oppure l’arrivo del nuovo cambio robotizzato a doppia frizione M DCT Drivelogic, adattato alle caratteristiche sportive del modello. E ancora, la produzione di versioni in piccola serie, come la BMW M3 GTS, destinata ai clienti amanti della guida in circuito, oppure la BMW M3 CRT con elementi leggeri in plastica rinforzata con fibra di carbonio, o la BMW M3 DTM Champion Edition, realizzata in 54 esemplari, corrispondenti al numero di vittorie nel campionato turismo tedesco dal 1987 al 2012.

E allora ci si può chiedere: perché interrompere la storia di un’auto dalla carriera così folgorante? Il trucco c’è: la sostituta della Serie 3 Coupé sta per avere un nuovo nome, identificando una gamma specifica di vetture sportive, e non più soltanto una variante di carrozzeria.

Si avanza di un numero: ora le nuove coupé e cabriolet di questa categoria si chiameranno Serie 4, e i nuovi successi sono quindi attesi dalla futura e inedita M4. Gli appassionati della sportiva bavarese, insomma, non rimarranno orfani del loro mito, ma solo del suo nome.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Addio BMW M3 Coupé. Foto dell’ultimo esemplare prodotto in&nbsp...