In vendita le ultime Alfa Romeo Giulietta in Australia

La splendida berlina della Casa di Arese esce di produzione, tutte le novità del Biscione in merito

Che la Giulietta avesse vita breve lo sapevamo già, era già stato annunciato uno stop della produzione della berlina di grande successo della Casa del Biscione, berlina media compatta di segmento C che è stata prodotta nello stabilimento di Cassino a partire dal 2010.

Oggi pare però che l’auto sia già uscita dal mercato in maniera definitiva, o almeno, è quello che è stato scritto in un report di Autocar. E così, dopo la scomparsa dell’Alfa Romeo MiTo, altra vettura tanto amata dai clienti del Biscione, principalmente dai giovani, è la volta anche della Giulietta, che lascerà il posto ad altre creature provenienti dalla Casa di Arese, che oggi fa parte del neonato colosso automotive Stellantis, fondato a gennaio 2021 grazie alla fusione tra FCA e PSA.

Alfa Romeo al momento non si è ancora espressa in merito alla fine della produzione di Giulietta, anzi tempo fa avevamo visto dei probabili nuovi progetti per un’inedita generazione futura della hatchback. Se non dovesse essere vero comunque non manca molto all’addio ufficiale, entro la fine dell’anno non sarà più in vendita. Non è di certo una sorpresa, diciamocelo; già nel 2020 il direttore marketing Fabio Migliavacca aveva anticipato la fine di un mito, la chiusura della produzione di una delle più note vetture italiane, che ha conquistato una buona fetta di clienti in questi 10 anni.

Fine della storia per Giulietta, nuovo inizio per i SUV. Arriveranno infatti Alfa Romeo Tonale, nonostante l’inizio della produzione sia stato nuovamente rimandato, e anche Alfa Romeo Brennero, di questo ancora però non sappiamo moltissimo. I tempi di attesa dei nuovi modelli si sono allungati principalmente a causa della situazione sanitaria globale, colpita dallo scorso anno dalla pandemia di Covid-19 (abbiamo visto anche la chiusura forzata di alcuni stabilimenti di Stellantis per mancanza di componenti).

Jean Philippe Imparato, CEO di Alfa Romeo, intanto ha dichiarato di voler realizzare una vettura ibrida plug-in dalle performance maggiori, per questo preferisce comunque aspettare, per dare il meglio che la Casa è in grado di garantire. Il sospetto è che, vista la fusione tra i due gruppi FCA e PSA, l’auto verrà realizzata partendo dall’architettura di origine francese.

In ogni caso, prima dell’arrivo del SUV Tonale tanto atteso e presentato ormai due anni fa al Salone di Ginevra, il brand italiano rimarrà con solo due modelli a listino: Giulia e Stelvio. Giulietta è ‘pronta’ per uscire dal mercato, anche se in Australia alcuni clienti potranno ricevere l’ultima Edizione Finale esclusiva, saranno solo 35 unità dedicate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI In vendita le ultime Alfa Romeo Giulietta in Australia