Porsche tra i protagonisti del nuovo film Transformers

La 911 Carrera RS 3.8 debutta sul grande schermo in Transformers: Il Risveglio

Foto di Davide Raia

Davide Raia

Copywriter

Editor e copywriter, mi occupo principalmente di tecnologia, in tutte le sue forme, e di motori. Appassionato di viaggi, vivo tra Napoli e la Grecia.

Nelle sale cinematografiche è appena arrivato Transformers: Il Risveglio, nuovo capitolo dell’apprezzata saga. Il film è ambientato negli anni 90 e può contare su di una protagonista d’eccezione: la Porsche 911 Carrera RS 3.8. Una delle icone della gamma della Casa di Stoccarda e vero e proprio simbolo dell’epoca in cui è ambientato il film (la produzione della supercar iniziò nel 1993) è la vettura scelta per introdurre il personaggio Mirage.

Si tratta di un Autobot che supporterà le forze del bene al fianco di Optimus Prime. La scelta della 911 e, in particolare, di questa versione non è casuale. La vettura presenta diversi punti di contatto con il personaggio che interpreta.

Una leggenda tedesca al cinema

Il nuovo capitolo della saga di Transformers sceglie, quindi, la leggendaria Porsche 911 Carrera RS 3.8 (964) per introdurre il nuovo personaggio Mirage, combattente descritto come un “personaggio coriaceo, dal cuore buono e di tanto in tanto dalla vena ribelle” proprio come la supercar tedesca. Oliver Hoffmann, Responsabile Marketing & Comunicazione di Porsche AG, sottolinea: “La 911 Carrera RS 3.8 risulta perfetta non solo perché il film è ambientato nel 1994, ma anche perché rispecchia i tratti caratteriali di Mirage“.

L’iconica 911 Carrera RS 3.8 è un pezzo pregiato della produzione Porsche degli anni 90. La vettura è stata realizzata in appena 55 esemplari ed è oggi considerata un’auto storica di eccezionale rarità e di grandissimo valore. Proprio per la sua rarità, nel corso delle riprese di Transformers: Il Risveglio non sono stati utilizzati esemplari originali ma cinque repliche, fedeli nei minimi dettagli alla 911, modello già in passato protagonista al cinema, e opportunamente realizzate per adattarsi alle necessità delle riprese, ricche di sequenze dinamiche e acrobatiche.

La Porsche 911 Carrera RS 3.8 arriva al cinema con il nuovo film di Transformers
Fonte: Ufficio Stampa Porsche
La Porsche 911 Carrera RS 3.8 è stata prodotta nel 1993

La supercar di Porsche, però, ha dato il suo contributo in modo “attivo” alla realizzazione del film. Il sound utilizzato per Mirage, infatti, è quello della 911 Carrera RS 3.8 originale. Per gli appassionati, quindi, ci sarà la possibilità di godersi un bel film d’azione, come da tradizione della saga, ma anche di poter ascoltare la “voce” dell’M64, il 3.8 litri della supercar di Porsche. Il motore, punto di riferimento della produzione Porsche dell’epoca, saprà farsi apprezzare, grazie ad un timbro inconfondibile che rappresenta un vero marchio di fabbrica anche delle Porsche 911 moderne.

55 esemplari di grandissimo valore

La Porsche 911 Carrera RS 3.8, come evidenziato in precedenza, è stata prodotta in 55 esemplari, tutti realizzati a partire dalla Porsche 964, la terza generazione della 911. La vettura integra il motore M64 da 3.8 litri che, in questa versione, è in grado di erogare una potenza massima di 300 CV. Il motore è abbinato a una versione specifica del cambio Getrag’s ‘G50’, un manuale a cinque marce. Porsche realizzò anche alcuni esemplari da competizione lanciando la variante 911 Carrera RSR 3.8 e contribuendo ulteriormente alla creazione del mito. Oggi, la 911 Carrera RS 3.8 è, a tutti gli effetti, uno dei simboli di Porsche degli anni 90 e uno dei modelli più desiderati dai collezionisti.