La rara Fiat 8V dal valore di due milioni di euro

La Fiat 8V, anche nota come "Ottovù", era una berlinettasportiva prodotta dalla casa torinese, in pochi esemplari, dal 1952al 1954.

Un gioiello Fiat da due milioni di dollari: tanto bisognerà probabilmente sborsare per assicurarsi la 8V Supersonic all’asta il prossimo 23 e 24 ottobre presso la Elkhart Collection di RM Sotheby’s.

La Fiat 8V, anche nota come “Ottovù“, era una Berlinetta sportiva prodotta dalla casa torinese, in pochi esemplari, dal 1952 al 1954.

La berlinetta del 1953 ha tra le sue peculiarità il motore V8 tipo 104 di 2 litri di cilindrata e 105 CV, progettato dal grande Dante Giacosa, e la carrozzeria Ghia disegnata da Giorgio Savonuzzi, lo stesso stilista che ha progettato la Cisitalia 202. Questa auto era in grado di raggiungere quasi i 200 km/h di velocità, un record per quel’epoca.

La carrozzeria di questa splendida 8V Supersonic, a differenza delle ‘Otto vu’ di serie, che venivano ‘vestite’ all’interno dalla Carrozzerie Speciali Fiat all’interno del Lingotto, come per gli altri 14 esemplari di questa variante aerodinamica si deve alla Ghia su disegno di Giorgio Savonuzzi, lo stesso stilista che ha progettato l’iconica Cisitalia 202.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La rara Fiat 8V dal valore di due milioni di euro