380.000 euro, l’altissimo valore di una Ferrari Dino 246 GT Berlinetta

Durante l’asta Auto Classiche questa Ferrari Dino ha superato la stima massima chiudendo a 380.000 euro

Bolaffi ha messo all’asta una Ferrari Dino 246 GT Berlinetta del 1972, un’auto che ha chiuso con 380.000 euro di valore.

La vendita è avvenuta presso la pista di Arese a Milano, durante l’asta di Auto Classiche di Bolaffi ad una somma eccezionale che conferma quanto sia alto l’interesse per le persone facoltose e appassionate per modelli di questo tipo. I più esperti e amanti collezionisti di auto d’epoca di questo spessore amano vetture come questa Ferrari Dino 246 GT, conservate in maniera ottimale, tenute come fossero nuove nonostante gli anni e guidate da pochi proprietari, auto d’epoca che hanno una storia molto importante alle spalle.

Questa Ferrari Dino in particolare è un’auto a motore centrale-posteriore stradale che è stata lanciata sul mercato per succedere alla nota 206 GT, che aveva gran successo, introducendo degli elementi inediti. L’auto del Cavallino Rampante di cui stiamo parlando, venduta all’asta per l’eccezionale somma di 380.000 euro, è dotata della carrozzeria che ha progettato quello che allora era il più abile designer di Pininfarina, Aldo Bavarone. Il motore che è stato inserito su questo modello d’epoca eccezionale è un derivato dalla propulsione sportiva che era stata progettata invece da Alfredo Ferrari.

Si tratta nel dettaglio di un V6 che dava la possibilità a questa Ferrari Dino 246 GT Berlinetta di raggiungere una velocità massima di 235 km/h e che garantiva lo scatto da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi. Questo splendido gioiello della Casa di Maranello, uno dei tantissimi venduti all’asta negli anni per somme da capogiro, non è l’unico che è stato proposto in occasione della stessa asta di Auto Classiche di Bolaffi. Insieme c’erano infatti anche un’altra vettura speciale del Cavallino Rampante, la Ferrari Dino 2000 Spider del 1967, venduta a 57.000 euro, due Porsche, una 911 997 GT2 Turbo del 2008 e una 356 SC Coupé del 1964, vendute rispettivamente per 190.000 e 127.000 euro. Insieme c’erano una Bmw 2002 Turbo del 1974 del valore di 121.000 euro e due auto davvero uniche, una Fiat Jungla 600 Savio del 1970 e una Unimog 411, auto emblematiche che sono in pochi hanno la fortuna di conoscere.

Non è la prima volta che assistiamo ad aste di questo valore eccezionale, le Ferrari d’epoca sono spesso protagoniste di vendite di grande spessore, per i più appassionati collezionisti del mondo.

MOTORI 380.000 euro, l’altissimo valore di una Ferrari Dino 246 GT&nbsp...