Opel Astra: a Francoforte anche la variante a metano

La versione a gas naturale della Astra monta il 1.4 turbo benzina da 110 CV e ha due serbatoi, da 19 kg e 13,7 litri

Al Salone di Francoforte, Opel ha presentato la Astra ecoM con doppia alimentazione benzina-metano. Si tratta dell’ultima versione dell’ ”Auto dell’Anno 2016 per l’Europa” e sarà disponibile presso le concessionarie a fine settembre.

Opel Astra 1.4 ecoM a metano costerà 23.300 euro in versione 5 porte e 24.300 euro nella spaziosa versione Sports Tourer.

Il motore turbo 1.4 litri di Astra ecoM a metano da 81 kW/110 CV è ottimizzato per essere utilizzato con gas naturale, biogas o una miscela di questi due carburanti.

I consumi di metano secondo il ciclo NEDC sono i seguenti: ciclo urbano 5,7-5,6 kg/100 km, ciclo extraurbano 3,4-3,3 kg/100 km, ciclo misto 4,3-4,1 kg/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo misto pari a 116-113 g/km.

Se i 117,5 litri di gas contenuti in due bombole Tipo 4 (realizzate in composito a base di fibra di carbonio) equivalenti a un massimo di 19 kg, non dovessero essere sufficienti un serbatoio di benzina di riserva da 13,7 litri consente di continuare il viaggio.

I vantaggi del gas naturale compresso sono evidenti. Questo carburante è molto meno costoso della benzina; inoltre i veicoli a metano emettono meno CO2 rispetto alle analoghe unità benzina.

A bordo della Astra ecoM a metano sono inoltre presenti numerosi sistemi di assistenza alla guida, dal Riconoscimento dei cartelli stradali al Sistema di mantenimento della corsia di marcia Lane Keep Assist, fino all’Avviso incidente con Frenata automatica di emergenza.

MOTORI Opel Astra: a Francoforte anche la variante a metano