Salone di Francoforte: sono ben nove i marchi assenti

Case Italiane e francesi ma anche Mitsubishi, Volvo e Infiniti non parteciperanno alla Kermesse di Francoforte, assenze importanti in parte compensate da nuovi marchi giovani cinesi e da nomi della tecnologia

L’elenco è decisamente lungo. Il 14 settembre (fino al 24 settembre) mancheranno da Francoforte Fiat, Alfa e Jeep ma anche Peugeot, Mitsubishi, Volvo, Nissan e Infiniti. Una lista di defezioni che si potrebbe allungare e che sarà compensata solo in parte dalla presenza di giovani marchi cinesi e da grandi nomi della tecnologia, come Qualcomm, Sony e Ibm. Assente illustre è anche Tesla, il marchio californiano di auto elettriche che nel primo semestre del 2017 è cresciuto del 140%: ma ormai Elon Musk, in pieno lancio della Model 3, ci ha abituato a veicolare la propria comunicazione attraverso altri canali, dai tweet a cerimonie spettacolari ad hoc.


Ci saranno invece Citroen e – all’insegna del nostro made in Italy – Maserati e Ferrari oltre a Lamborghini.
Il salone di Francoforte è alternativo a quello di Parigi e comunque fino a oggi è stato uno show decisamente importante con quasi un milione di visitatori per l’edizione 2015.
Sicuramente si tratta di scelte economiche e di marketing di singole case – si pensi a Volvo, che sta semplicemente tenendo fede alla propria strategia di partecipazione ai saloni annunciata un paio d’anni fa – ma certo ci sono anche le polemiche per le indagini sulla scoperta del recentissimo “cartello” tedesco dell’auto.
All’IAA saranno comunque presenti una cinquantina di brand, compresi i più giovani orientali. Il gruppo Volkswagen ovviamente non mancherà ma Audi, ad esempio, non avrà più un padiglione tutto suo, ma si ritaglierà un proprio spazio all’interno di quello del gruppo.
La vera novità sarà la massiccia presenza dei grandi brand della tecnologia e della New Economy. Tra questi Facebook che sarà a Francoforte nell’ambito della sezione New Mobility World, fra il 14 e il 17 settembre con Sheryl Sandberg in persona.
Oltre a Facebook saranno presenti, tra gli altri, Kaspersky LabIBMSiemens, Telekom, SAP senza contare BlaBlaCar, Moia, Moovel, MyTaxi e Car2Go (queste ultime tre controllate da Daimler).

 

MOTORI Salone di Francoforte: sono ben nove i marchi assenti