Volkswagen dice addio alle corse da rally

Volkswagen lascia il Mondiale di rally dopo dodici titoli mondiali di fila

Volkswagen ha deciso di abbandonare il Mondiale Rally: la decisione è stata ufficializzata nella giornata di mercoledì 2 novembre tramite un comunicato stampa.

Inizialmente si pensava che la Volkswagen potesse andare avanti ancora un anno per sfruttare le nuove specifiche apportate alla Polo R WRC e invece l’attività legata al rally verrà chiusa a fine anno.

“Ovviamente ci dispiace enormemente lasciare il mondiale rally, visto che ha rappresentato il capitolo di maggior successo della casa in ambito sportivo – ha spiegato Sven Smeets, direttore della sezione Motorsport di Volkswagen – Al tempo stesso, però, vogliamo guardare avanti seguendo la nostra vision, perché siamo consapevoli delle grandi sfide che attendono tutta l’azienda.  D’ora in poi il nostro focus sarà sulle tecnologie emergenti nel motorsport e nella gamma di prodotti sportivi per i nostri clienti, dove ci posizioneremo in modo più massiccio e attraente”.

L’addio di Volkswagen è indubbiamente clamoroso, visti gli ultimi 4 anni di grandi successi: il pilota Sebastien Ogier e la Volkswagen hanno dominato il Mondiale, sia piloti che costruttori, portando a casa 42 vittorie.

Con il ritiro della Volkswagen dal WRC, il motorsport rischia di subire un altro duro colpo dopo l’abbandono, annunciato di recente, del Mondiale Endurance da parte dell’Audi, a lungo dominatrice della categoria e, in particolare, della sua corsa regina, la 24 Ore di Le Mans.

Volkswagen dice addio alle corse da rally
MOTORI Volkswagen dice addio alle corse da rally