Coda infinita a Pechino per il rientro dalle vacanze

A Pechino gli automobilisti di rientro dalle vacanze hanno creato una coda infinita da cui era impossibile scappare

Fonte: Youtube

Il rientro a Pechino dopo le vacanze si è trasformato in un vero incubo per migliaia di automobilisti, imbottigliati nel traffico in una coda senza fine. Mentre a Pechino è stato annunciato l’allarme rosso per l’inquinamento, a causa di una nube di smog tossico che ha invaso la città, i cittadini che rientravano a casa dalle vacanze sono rimasti bloccati per ore nel traffico in autostrada. A riprendere la scena, in cui si vedono migliaia di macchina immobili in fila, è stato un drone, che ha sorvolato l’autostrada G4, che collega Pechino con Macao e Hong Kong.

A causare l’ingorgo il casello, in grado di creare un imbuto del terrore in cui si passa da 50 file di auto a solamente 20. Se a ciò aggiungiamo che è stato calcolato che fra l’1 e il 7 ottobre 2016 oltre 750 milioni di persone, in Cina hanno percorso le strade del Paese, il pasticcio era prevedibile.

D’altronde gli abitanti di Pechino sono abituati a fatti del genere. Non molto tempo fa sulla Autostrada Nazionale 110 che unisce Pechino al Tibet si era creata una fila lunga 100 chilometri, durata oltre dieci giorni. Gli automobilisti erano rimasti bloccati nel traffico il 14 agosto per via dei troppi camion che si dirigevano verso la capitale, poco dopo la situazione si era aggravata quando, cinque giorni dopo, erano iniziati dei lavori. Incidenti, tamponamenti e guasti alle auto avevano poi contribuito a creare un maxi ingorgo da cui nessuno era riuscito ad uscire.

La stampa locale aveva tentato di minimizzare, affermando che una coda del genere si era generata già mesi prima e che gli abitanti  erano abituati a fare i conti con il traffico. Nonostante le proteste i lavori in corso sulla strada erano continuati, per la gioia dei locali, che avevano allestito tende, rifugi e banchetti per vendere beni di prima necessita, cibo e acqua alle persone bloccate nelle loro auto.

Coda infinita a Pechino per il rientro dalle vacanze
MOTORI Coda infinita a Pechino per il rientro dalle vacanze