Occhio alla truffa della ruota bucata: come riconoscerla

Una vecchia truffa con lo scopo di rapinare le persone

La truffa della gomma bucata, è un altro raggiro da cui bisogna stare in guardia. La finalità è solitamente il tentativo di realizzare un furto al povero malcapitato, che oltre a ritrovarsi una gomma da sostituire subisce pure una rapina.

Ma come funziona questo tipo di truffa? Esistono due versioni. Nel primo caso si tratta di una tecnica rodata, messa in atto una volta che la vittima  scende dalla propria vettura per controllare la ruota a terra segnalatagli dal truffatore di turno da un’altra vettura. Una volta sceso dalla macchina i ladri ne approfittano per rubare la borsa ed in alcuni casi la stessa automobile lasciata con le chiavi attaccate al cruscotto.

Come ricorda anche la Polizia Stradale quando una ruota è bucata lo sterzo ‘tira’ verso un lato e anche abbastanza decisamente. Se invece non sentite questa sensazione ringraziate semplicemente chi vi ha segnalato la cosa e proseguite.

Esiste anche una seconda versione. Il truffatore si avvicina all’auto che ha precedentemente puntato mentre il suo proprietario si è allontanato (spesso per prelevare al bancomat) e buca la gomma. Nel frattempo il proprietario torna, si accorge di avere la ruota a terra e inizia a sostituirla.

A quel punto si avvicina il ladro e mentre si offre di aiutarlo, approfittando del momentaneo turbamento della vittima, gli sfila il portafoglio pieno di denaro appena prelevato, durante la sostituzione.

Occhio alla truffa della ruota bucata: come riconoscerla
MOTORI Occhio alla truffa della ruota bucata: come riconoscerla