Marchionne firma l’accordo con Google per l’auto a guida autonoma

Storico accordo tra Fca e Google per la produzione di auto a guida autonoma

L’accordo tra Fca e Google per il progetto dell’auto con guida autonoma sarebbe davvero ad un passo. Secondo indiscrezioni, il ‘via libera’ di Sergio Marchionne concederebbe a Google di avere i diritti sulla tecnologia e sui dati delle auto del gruppo.

Al momento l’accordo si configurerebbe come una ‘partnership tecnica’ che consentirebbe ad Alfa Romeo, Fiat, Jeep, Chrysler e Maserati di beneficiare della tecnologie di Google per la guida autonoma dell’auto.

”Lavorare con Google offre a Fca la possibilità di collaborare con una delle maggiori società tecnologiche al mondo per accelerare l’innovazione nell’industria automobilistica”. afferma l’amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne – L’esperienza che tutte e due le aziende acquisteranno sarà fondamentale per offrire soluzioni tecnologiche’ nel settore automobilistico che avranno benefici per i consumatori”.

Secondo le indiscrezioni, la fase sperimentale dovrebbe durare un anno e riguarderà un certo numero dei minivan della Chrysler presentati a Detroit con il nome di Pacifica. Se avrà successo verrà avviata la seconda fase, quella della commercializzazione di un certo numero di Pacifica senza guidatore, probabilmente alcune centinaia.

Secondo gli analisti, l’accordo consentirà a Fca di diventare partner manifatturiero in Nord America ed Europa per la produzione in massa di ‘self-driving car’ commerciali ma non esclusivo, visto che Google ha accordi anche con altre case come Ford.

Voci di questo genere erano del resto girati nei giorni scorsi, riportate da una fonte affidabile come il Wall Street Journal: “Fiat Chrysler Automobiles sta trattando con Alphabet (la società cui fanno capo Google e le altre società controllate, ndr) una partnership tecnica con Google Car , il progetto su cui il gruppo sta lavorando dal 2009 per sviluppare auto che si guidano da sole”, aveva riferito il media statunitense.

Considerando anche l’apertura di Marchionne verso una possibilità di maggiore sviluppo dell’auto elettrica in seno a FCA, non è quindi da escludere che un giorno sulle nostre strade possano davvero circolare, per esempio, delle Panda a guida autonoma e full electric. Che il futuro sia più vicino di quanto non immaginiamo?

Marchionne firma l’accordo con Google per l’auto a guida autonoma
MOTORI Marchionne firma l’accordo con Google per l’auto a guida&n...