Più macchine a guida autonoma? Più effusioni amorose in auto

La previsione avanzata dopo una serie di ricerche effettuate in Canada

Probabilmente al quartier generale di Google a Mountain View non hanno mai pensato ad alcuni effetti collaterali della loro Google Car, l’auto a guida autonoma che potrebbe farla da padrone tra qualche anno sulle strade di tutto il mondo.

Uno di questi ‘effetti collaterali’ potrebbe essere decisamente particolare: secondo Barrie Kirk del Canadian Automated Vehicles Center of Excellence, infatti, l’esplosione commerciale dell’auto a guida autonoma potrebbe portare ad un notevole aumento del sesso consumato nelle auto in movimento.

“Si può prevedere che una volta che i computer penseranno alla guida, ci sarà molto più sesso in auto – ha affermato Kirk al Toronto Sun – Questa è una delle tante cose che la gente farà anziché guidare e che ostacolerà la loro reattività a raegire velocemente quando il computere gli dirà ‘prendi il controllo’. Le persone non saranno in grado di rispondere in tempo”.

Di sicuro, la possibilità di viaggiare in un’auto a guida autonoma spinge le persone a ‘distrarsi’: in alcuni test fatti (e filmati) con una Tesla a guida automatica e filmati, si sono visti occupanti della vettura che leggevano il giornale o addirittura si lavavano i denti.

“Il problema del pilota attento è…problematico – si può leggere in una ‘ironica’ nota degli appunti presi dal Ministro dei Trasporti canadese – I piloti tendono a sopravvalutare le performance della guida autonoma e, quando sono su vetture del genere, tendono naturalmente a spostare il focus della loro attenzione dalla strada”.

A questo punto in Canada si è avanzata l’ipotesi di equipaggiare le auto a guida autonoma con una sorta di ‘scatola nera‘ per registrare i dati, una scelta che però solleverebbe molti dubbi di legalità per questioni di privacy. Un po’ come il sesso in auto…

Più macchine a guida autonoma? Più effusioni amorose in auto
MOTORI Più macchine a guida autonoma? Più effusioni amorose in auto