Notizie false su Schumacher: rivista costretta a pagare i danni

La rivista tedesca "Bunte" è stata condannata a pagare 50mila euro di risarcimento alla famiglia di Schumacher per aver pubblicato notizie false sul suo stato di salute

La rivista “Bunte” è stata costretta a pagare un risarcimento dopo aver pubblicato alcune notizie riguardo la salute di Michael Schumacher considerate false. Era il dicembre del 2015 quando il magazine, a due anni dal terribile incidente del campione di Formula Uno, pubblicò un articolo dal titolo sensazionalistico scrivendo: “È più di un miracolo di Natale, Schumacher può camminare”.

La famiglia del pilota decise dunque di fare causa all’editore e il tribunale regionale di Amburgo gli ha dato ragione, costringendo la rivista “Bunte” a pagare 50mila euro di danni. Secondo i giudici i giornalisti hanno violato la privacy di Michael Schumacher e per questo dovranno farsi carico delle spese legali e pagare un risarcimento. “Dal momento che non può camminare nemmeno oggi, è indubbio che non potesse nemmeno all’epoca dell’articolo” ha rivelato un portavoce del tribunale, commentando la sentenza. Ora tocca al giornale tedesco, che potrà decidere di ricorrere in appello se lo riterrà necessario. I giudici hanno concesso comunque un’attenuante, affermando che i giornalisti erano stati informati male dalle proprie fonti, proprio per tale motivo l’indennizzo stabilito è stato la metà di quello richiesto inizialmente dai legali di Michael Schumacher.

Una vittoria schiacciante quella della famiglia dell’ex pilota, che per questa battaglia legale, lunga e difficile, si è affidata al noto legale Felix Damm. La questione però non finisce qui perché, secondo quanto riportano fonti tedesche, Corinna, la moglie di Schumi, ha intrapreso varie azioni legali contro diversi mezzi di comunicazione per impedire che vengano pubblicate immagini e notizie riguardanti il campione di Formula Uno. Da diverso tempo la famiglia di Schumacher si è stretta intorno al pilota, difendendo a tutti i costi la sua privacy e cercando di evitare la fuga di informazioni riguardanti la sua salute.

Da quando il 29 dicembre 2013 Michael Schumacher ebbe quel terribile incidente che cambiò la sua vita, la famiglia si è rifiutata di divulgare notizie su di lui e di informare i fan riguardo i suoi miglioramenti. L’unica certezza è che il pilota sta ancora molto male e che probabilmente non può camminare, ma, come ha ribadito anche la sua manager Sabine Kehm presentando il suo account Twitter ufficiale, continua a combattere e non smetterà di farlo.

Notizie false su Schumacher: rivista costretta a pagare i danni
MOTORI Notizie false su Schumacher: rivista costretta a pagare i danni