Il Governo ha deciso: non sarà più reato guidare senza patente

Patente e libretto, prego….“. La tipica frase che viene rivolta durante i classici controlli della Polizia stradale ha ora un nuovo significato e una diversa importanza. Non sarà infatti più un reato guidare senza aver conseguito la patente o con la patente revocata oppure non rinnovata per mancanza dei requisiti, almeno quando si viene fermati la prima volta senza il documento valido.

La novità rientra nell’ambito della drastica depenalizzazione di reati attualmente punibili con la sola pena della multa o dell’ammenda, inserita nello schema di decreto legislativo con delega sulla depenalizzazione autorizzata dal Parlamento nel 2014 con la legge 67, che il Consiglio dei Ministri ha approvato a pochi giorni dalla scadenza.

Secondo lo schema, la depenalizzazione dovrebbe riguardare solo in casi in cui non v’è recidiva. In pratica, chi viene ‘beccato’ senza patente valida la prima volta, potrà cavarsela con una sanzione amministrativa, seppure pesante (da 5mila a 30mila euro di multa). Se il guidatore verrà fermato e trovato nuovamente senza regolare permesso di guida entro due anni dalla prima volta, scatterà invece l’arresto fino ad un anno e il calcolo della recidiva. In pratica, il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ritiene che sia più efficace una sanzione amministrativa ma più ‘salata’ che un’ammenda penale meno cara, almeno per chi infrange la legge la prima volta.

La scelta del Governo ha ovviamente sollevato non poche polemiche, anche perché pare in controtendenza ad altre iniziative, come il disegno di legge per l’istituzione del reato di omicidio stradale.

Ricordiamo che l’ articolo 116 del Codice della strada prevedeva che “chi conduce veicoli senza aver conseguito la corrispondente patente di guida è punito con l’ammenda da 2.257 euro a 9.032 euro; la stessa sanzione si applica ai conducenti che guidano senza patente perché revocata o non rinnovata per mancanza dei requisiti fisici e psichici. Nell’ipotesi di recidiva nel biennio si applica altresì la pena dell’arresto fino a un anno. Per le violazioni di cui al presente comma è competente il tribunale in composizione monocratica”.

Per restare in ambito ‘ stradale’, oltre alla guida senza valido documento, il decreto approvato dal CdM ha depenalizzato anche l’installazione e uso di impianti abusivi di distribuzione carburante.

COME GUIDARE CON LA PATENTE SOSPESA

COME FARE PER RINNOVARE LA PATENTE

Il Governo ha deciso: non sarà più reato guidare senza patente
MOTORI Il Governo ha deciso: non sarà più reato guidare senza patente