Multe: da oggi arriveranno anche così

Da oggi a recapitare le multe non sarà solamente il postino. Ecco come arriveranno da oggi le notifiche delle violazioni al codice della strada

Non solo per posta, da oggi le multe potranno arrivare a chi ha infranto il codice della strada anche in un altro modo. A stabilirlo il ddl concorrenza, secondo cui dal 10 settembre le multe potranno essere recapitate anche da altri operatori. Il provvedimento ha infatti cancellato l’esclusiva di Poste Italiane riguardo le notifiche degli atti giudiziari e delle diverse violazioni al codice della strada.

Secondo il ddl concorrenza, gli operatori potranno richiedere il rilascio di una licenza individuale in base a determinate condizioni. L’art. 25 della legge intitolato “Apertura al mercato della comunicazione, a mezzo della posta, delle notificazioni di atti giudiziari e di violazioni del codice della strada”, prevede che “il rilascio della licenza individuale per i servizi riguardanti le notificazioni di atti a mezzo della posta e di comunicazioni a mezzo della posta connesse con la notificazione di atti giudiziari di cui alla legge 20 novembre 1982, n. 890, nonché per i servizi riguardanti le notificazioni a mezzo della posta previste dall’articolo 201 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, deve essere subordinato a specifici obblighi del servizio universale con riguardo alla sicurezza, alla qualità, alla continuità, alla disponibilità e all’esecuzione dei servizi medesimi”.

Esclusa dalla norma la cartella esattoriale che nel provvedimento non viene citata. Per questo motivo i cittadini da settembre dovranno continuare ad attendere il postino per le richieste di pagamento di Agenzia Entrate Riscossione, mentre per le multe ci saranno anche aziende private con licenza.

Ora, entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore della legge, l’Agcom, dopo aver consultato il ministero della Giustizia, dovrà stabilire “gli specifici requisiti e obblighi per il rilascio delle licenze individuali”. Con la stessa modalità potrà determinare “i requisiti relativi all’affidabilità, alla professionalità e all’onorabilità di coloro che richiedono la licenza individuale” per fornire i servizi.

Multe: da oggi arriveranno anche così
MOTORI Multe: da oggi arriveranno anche così