Investe un gatto e non lo soccorre: multato

È successo a Prato. L'automobilista dovrà pagare 413 euro.

Investire un gatto (o qualsiasi altro animale) con la propria auto non è solo uno spiacevole incidente ma può essere motivo di una multa salata, soprattutto se non ci si ferma a prestare soccorso.

Ne è prova quanto successo pochi giorni fa a un’automobilista di Prato.

Questi, a bordo di un SUV, ha travolto un gatto che stava attraversando sulle strisce pedonali: il conducente del mezzo ha rallentato ma, poi, se n’è andato senza soccorrere l’animale, rimasto agonizzante sull’asfalto.

Alla scena ha assistito una pattuglia della Polizia Municipale che, invece, si è fermata per aiutare il gatto ma non c’è stato nulla da fare.

Dopo aver raccolto la testimonianza di una donna, i vigili urbani hanno acquisito le immagini di una telecamera della zona e sono così riusciti a risalire alla targa del veicolo.

Una volta individuato, all’automobilista è stata comminata una multa da 413 euro.

Il Codice della Strada, infatti, è chiaro: colui che, responsabile di un incidente, non si fermerà o non si adopererà per assicurare un tempestivo soccorso agli animali coinvolti, rischierà una sanzione amministrativa da 389 a 1.559 euro. Inoltre, se si è, comunque, coinvolti in un incidente e non si chiama aiuto per gli animali coinvolti, si rischia la sanzione amministrativa da 78 a 311 euro.

Anche gli animali hanno il diritto di essere soccorsi e gli automobilisti il dovere di fermarsi e aiutarli.

Investe un gatto e non lo soccorre: multato
MOTORI Investe un gatto e non lo soccorre: multato