Enel investe 300 milioni per le colonnine elettriche

L’azienda di distribuzione energetica ha varato un piano per la costruzione di 12.000 colonnine in tutta la Penisola.

Enel: pronti 300 mln per colonnineL’Enel, l’azienda leader nel settore della produzione e distribuzione di energia, punta forte sulle colonnine di ricarica. È già pronto un piano di investimento di 300 milioni di euro per la realizzazione di stazionamenti destinati alla ricarica delle autovetture elettriche. Un progetto che guarda al futuro senza oneri per i consumatori. Il piano, infatti, non graverà sulle bollette, ma potrà contare su fondi europei e sul contributo di chi in Italia possiede già le innovative autovetture.

È quanto è stato annunciato durante la presentazione di “100 italian e-mobility stories”, lo studio promosso da Enel e dalla Fondazione Symbola sulla e-mobility.

Le auto elettriche in Italia sono una vera e propria rarità, piccole mosche bianche rispetto allo sterminato numero di automobili che si muovono ancora con carburanti di origine fossile. Secondo le ultime stime, sono appena 6.000 le vetture alternative in circolazione, solo lo 0,01 % dei veicoli in circolazione. Una disaffezione che si spiega con la mancanza di incentivi e la insufficiente rete di stazionamenti che hanno fortemente scoraggiato gli automobilisti a fare il grande passo verso la mobilità 2.0.

Un distacco abissale rispetto ad altre realtà internazionali dove la mobilità elettrica è una concreta realtà, come in Olanda e Norvegia, dove le percentuali di auto elettriche in circolazione raggiungono vette persino del 25%.

Ben conscio della situazione di arretratezza del nostro paese, Francesco Starace, amministratore delegato di Enel, ha presentato un piano di sviluppo dell’elettrico che potrebbe rivoluzionare il trasporto urbano. Realizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano, il progetto prevede la realizzazione di una rete capillare di colonnine da costruire nei punti strategici della Penisola, in modo da creare un numero tale di stazionamenti che possa consentire a chi viaggia in auto di stare tranquillo e poter muoversi senza la preoccupazione di rimanere a secco. Il progetto prevede la costruzione di almeno 12.000 colonnine, distribuite in tutte le regioni italiane.

Il piano, che ha il beneplacito del ministero delle Infrastrutture, dovrebbe partire dal prossimo aprile. “Enel – ha spiegato l’a.d. Francesco Strarace – punta a realizzare un’infrastruttura di ricarica adeguata che permetta a chi possiede un’auto elettrica di fare una vita normale”, parole che lasciano ben sperare i pionieri della mobilità 2.0 e le tante aziende che puntano sulla rivoluzione della auto elettriche.

Enel investe 300 milioni per le colonnine elettriche
MOTORI Enel investe 300 milioni per le colonnine elettriche