Effetto Matusalemme: sempre meno giovani alla guida

Secondo un recente studio, sono sempre di meno i giovani che acquistano nuove auto: aumenta l'età media degli automobilisti al volante

I giovani alla guida? Sono sempre meno. A destare allarme sono i dati provenienti dalla Germania, dove l’industria automobilistica tedesca, la terza più importante di tutto il mondo, registra una popolazione di automobilisti sempre più anziana. Dalla fine degli anni ’90 ad oggi le nuove leve che decidono di mettersi al volante sono diminuite vertiginosamente comportando un aumento dell’età media degli automobilisti decisamente preoccupante: negli ultimi vent’anni l’aumento dell’età media ha registrato picchi che hanno raggiunto il 14,8 % un numero molto maggiore della tendenza all’invecchiamento della popolazione che si assesta intorno a + 10 %,

Nel 1995 l’età media degli acquirenti di nuove automobili si attestava intorno a un sano 46,1 anni, indice di bacino di utenza molto variegato che abbracciava sia i giovani patentati da pochi anni che i veterani della guida. Adesso, a due decadi di distanza, il dato restituisce un invecchiamento notevole della popolazione che acquista nuova auto che si assesta su una media di 52,8 anni.

Lo stesso vale per l’acquisto di automobili usate: nel 1995 chi decideva di acquistare un’auto di seconda mano aveva in media 37,5 anni, oggi 44,8.

Si tratta di un fenomeno denominato “effetto matusalemme” che sta comportando l’inesorabile invecchiamento della popolazione alla guida. Maggiori opportunità di mobilità tramite mezzi pubblici e crisi economica disincentivano i giovani ad acquistare auto vetture che è sempre più difficile riuscire a mantenere un po’ per il caro benzina, un po’ anche per i numerosi balzelli che gravano sulle automobili. I giovani non guidano più o lo fanno molto meno, preferendo più valide alternative.

Il dato è confermato anche dalla popolazione di 60enni alla guida che ha raggiunto cifre record mai toccate prima: oltre il 30% degli automobilisti è nato non più tardi degli anni ’50. Per individuare, a livello mondiale, una tendenza inversa bisogna spostarsi in Cina dove il boom economico e la diffusione di autovetture a basso costo ha portato a una corsa all’acquisto di automobili, soprattutto da parte dei più giovani, che ha spostato l’asticella dell’età media dei guidatori molto in basso. In Cina, infatti, guidano le auto persone che hanno in media 10 anni di meno  rispetto al panorama europeo, la stessa situazione che c’era qui da noi, ma vent’anni fa.

Effetto Matusalemme: sempre meno giovani alla guida
MOTORI Effetto Matusalemme: sempre meno giovani alla guida