Divieto di sosta: multa nulla se data dall’ausiliaro del traffico

Illegittima la contravvenzione per divieto di sosta quando l’accertamento viene fatto dall’ausiliare del traffico

Se avete ricevuto una multa per divieto di sosta da parte di un ausiliario del traffico, sappiate che quella multa è illegittima.

Già una sentenza del 2016 della Corte di Cassazione era intervenuta per limitare in modo definito le competenze dei temuti ausiliari del traffico, competenze troppo spesso ‘allargate’ da delibere di organi locali con l’obbiettivo di permettere agli ausiliari stessi di moltiplicare le contravvenzioni a unico beneficio delle casse comunali.

Ora alcuni Giudici di Pace sono intervenuti dichiarando illegittima la pratica in atto in diversi Comuni dove viene fatto compilare agli ausiliari del traffico un foglietto come ”pre-sanzione” e successivamente la sanzione vera e propria viene redatta da un agente della polizia municipale.

Come capire se è stato usato questo ‘trucco’ della doppia firma?

E’ sufficiente confrontare le due firme, quella presente sulla sanzione e quella presente sulla pre sanzione: se le firme non coincidono l’automobilista multato può presentare una domanda di accesso agli atti amministrativi per verificare l’identità di chi ha firmato i 2 documenti, con relativa qualifica di ognuno.

Divieto di sosta: multa nulla se data dall’ausiliaro del traffico
MOTORI Divieto di sosta: multa nulla se data dall’ausiliaro del tr...