Carro funebre senza assicurazione (con urna dentro): che si fa?

La risposta è nel caso accaduto di recente a Olbia

Se un veicolo non ha la copertura assicurativa, può scattare sia la sanzione per il proprietario che il sequestro del mezzo.

Questo è risaputo.

Cosa succede, però, se l’auto in questione è un carro funebre con all’interno il defunto?

La risposta è nel caso accaduto qualche giorno fa ad Olbia, in Sardegna, come raccontato da Olbianova.it.

I Carabinieri della città sarda, infatti, hanno dovuto sanzionare il conducente di un carro funebre perché sprovvisto di assicurazione.

All’interno del mezzo, diretto a Porto Torres, però, c’era anche un’urna con le ceneri di un defunto.

Nonostante ciò, il carro funebre è stato caricato su un carro attrezzi e costretto a restare in città.

D’altro canto, però, per motivi legali, l’urna non poteva essere trasportata da altri mezzi, quindi è rimasta all’interno dell’auto, una Mercedes.

Solo dopo l’arrivo di un altro carro funebre, è stato possibile recuperare l’urna e condurla a destinazione.

Simpatico, inoltre, un altro aspetto raccontato dal giornalista sardo, Mauro Orrù, che ha dato la notizia: “L’auto, malgrado i titolari dell’autorimessa convenzionata per i mezzi sequestrati, volessero liberarsene rapidamente, probabilmente per questioni scaramantiche, dovrà restare in città almeno per il fine settimana”.

Non è la prima volta, comunque, che accade un caso simile: basta cercare sul web per scoprire altri sequestri di carri funebre senza assicurazione, come a Varese nel giugno 2016 o a Bari nel maggio precedente (in questo caso mancava anche la revisione).

Carro funebre senza assicurazione (con urna dentro): che si fa?
MOTORI Carro funebre senza assicurazione (con urna dentro): che si fa?