Cade nella buca, il Comune le nega il risarcimento: ”Era grande, doveva vederla”

Finirà in Tribunale la vertenza tra il Comune di Mogliano e una signora di 59 anni. La notizia è riportata dal ‘Gazzettino’.

Una signora di Mogliano (Treviso), dopo essersi rotta entrambe le braccia per essere inciampata in una buca della strada mentre attraversava la strisce, ha avanzato al Comune una richiesta di risarcimento danni.

La caduta fu rovinosa come riportato dal referto del Pronto Soccorso che parlava di doppia frattura all’omero sia destro che sinistro con una invalidità permanente del 25%.

La risposta alla richiesta di risarcimento dell’ufficio sinistri della compagnia di assicurazione del Comune è stata lapidaria: ”La signora non ha diritto al risarcimento danni perchè la buca sulle strisce pedonali era grande e doveva vederla. È sua la colpa”

Cade nella buca, il Comune le nega il risarcimento: ”Era grande, doveva vederla”
MOTORI Cade nella buca, il Comune le nega il risarcimento: ”Era grande,...