Arrivano gli ‘ausiliari del pedaggio’: multe ai furbetti del casello

I casellanti potranno multare chi non paga il pedaggio dell'Autostrada

Niente più scampo per i furbetti del Telepass.

Fino a poco tempo fa chi non saldava il debito al transito poteva farlo successivamente attraverso Internet (un bonifico bancario) o al Punto Blu oppure in tabaccheria o alle poste.

Questa vecchia procedura resta ma, in aggiunta, diversi gestori hanno abilitato anche l’ausiliario del pedaggio per chi non paga per sanzionare gli automobilisti che transitano nella corsia riservata al Telepass senza averlo o sfruttando pericolosamente la ”scia” del veicolo che li precede.

Grazie a un accordo fra Polizia Stradale e Aiscat, l’associazione delle società concessionarie autostradali, è divenuta operativa la modifica all’articolo 176 comma 11 del Codice della Strada che istituisce la figura degli ‘ausiliari del pedaggio’. Si tratta dell’abilitazione rilasciata ai dipendenti delle società autostradali, i casellanti, a svolgere funzioni di polizia.

I primi casellanti abilitati potranno multare chi non paga il pedaggio: 85 euro e taglio di 2 punti della patente. Sarà poi la Polizia Stradale a notificare il verbale a casa al proprietario del veicolo entro 90 giorni.

Il test è partito in Liguria e Piemonte, ma dovrebbe estendersi nel resto d’Italia.

Per adesso, Autostrade per l’Italia non prevede l’ausiliario del pedaggio.

Arrivano gli ‘ausiliari del pedaggio’: multe ai furbetti del casello
MOTORI Arrivano gli ‘ausiliari del pedaggio’: multe ai furbetti d...