Audi lancia il servizio online per evitare il traffico

Audi lancia un nuovo servizio online per evitare il traffico e semplificare la vita del conducente

Dopo un breve periodo di test Audi lancia il nuovo servizio online, in grado di far risparmiare al conducente minuti preziosi e diversi grattacapi al volante. Il dispositivo che prende il nome di “Online Traffic Light Information” si collega direttamente ai sistemi di gestione semaforici delle grandi città, ma per il momento è utilizzabile solo a Las Vegas (Nevada). I modelli di auto che prevedono questo incredibile ritrovato tecnologico sono A4, A4 allroad e Q7.

Questa tecnologia sfrutta una connessione di tipo 4G LTE permettendo all’auto di interfacciarsi direttamente al controllo centrale di traffico e infrastrutture; da test condotti internamente ad Audi si è palesata una riduzione dei consumi di circa il 15% e una consistente riduzione dello stress al volante. L’interfaccia V2I (vehicle-to-infrastructure) visualizzerà sul computer di bordo quanti secondi occorrono al segnale verde per fare la sua comparsa evitando che il guidatore acceleri inutilmente consumando ed emettendo sostanze inquinanti.

Sono previste ulteriori migliorie al sistema, come ad esempio l’integrazione del navigatore GPS, al fine di guidare l’auto in modo del tutto naturale attraverso la cosiddetta “onda verde” e suggerendo al conducente a che velocità andare onde evitare di fermarsi al rosso di un qualsiasi semaforo. Si è già pensato ad utilizzare questo sistema per segnalare alle auto ibride o elettriche il segnale rosso dei semafori, per modulare la frenata e ottimizzare l’energia prodotta e recuperata in frenata.

La casa costruttrice tedesca, ha intenzione di espandere l’utilizzo di questo dispositivo anche ad altre città soprattutto europee e lo ha sperimentato con successo in Germania e anche in Italia (Verona). C’è comunque da specificare che nel Vecchio Continente le strutture “digitalizzate” sono veramente esigue.

AUDI è stata la prima ad aver proposto una soluzione informatica di questo tipo per i propri veicoli, ma anche Ford, Jaguar, Land Rover e Tata hanno manifestato il loro interesse per questa tecnologia e sono al lavoro per realizzarne una simile denominata Green Light Optimal Speed Advisory. Il progetto che prende il nome di “Autodrive” integra anche la funzione di “Emergency Electronic Brake Lights” che avverte il conducente di brusche frenate dell’auto che lo precede; un sistema molto utile per gli eterni distratti al volante.

Audi lancia il servizio online per evitare il traffico
MOTORI Audi lancia il servizio online per evitare il traffico