A Milano sbarca il car-sharing di Bmw

Da settembre parte a Milano ''Drive Now'' il servizio di car sharing Bmw

In Italia sono in forte crescita i servizi di mobilità condivisa. Il car sharing è ormai in 23 città con oltre 4 mila veicoli e sul mercato è pronto l’ingresso di nuovi servizi.

drivenow_milano

A Milano sono presenti Car2go, Enjoy, Share’NGo (con i quadricicli elettrici), GuidaMI (passato da Atm ad Aci Global) ed E-vai.

In tutto i veicoli condivisi nella città lombarda sono 2.300, mentre gli utenti attivi ammontano a circa 300 mila ed ora toccherà a ”Drive now”, il servizio di Bmw che già offre le proprie auto in condivisione in dieci città europee e partirà il prossimo 19 ottobre con una flotta di 480 vetture, composta da: 100 BMW Serie 1 (di cui 50 118i e altrettante 120i); 110 Serie 2 Active Tourer (di cui 25 116i, 70 118i e 15 120i); 80 Mini Cooper Clubman e 120 Mini Cooper cinque porte. Per quanto riguarda i modelli scoperti, i clienti avranno a disposizione 20 BMW Serie 2 Cabrio (220i) e 50 Mini Cooper Cabrio

Sarà un car-sharing di lusso, per via del prezzo e anche per il fatto che si circolerà su auto che sono di livello superiore a quelle a disposizione finora.

Utilizzare DriveNow sarà semplice: è sufficiente aprire l’app e selezionare il momento e il luogo in cui si vuole noleggiare un’auto.

La tariffa base al minuto varia da 31 a 34 centesimi (per i modelli BMW Serie 2) e comprende i costi di benzina, assicurazione, parcheggio (strisce blu, strisce gialle) e Area C. Durante il noleggio è possibile sostare in qualsiasi parcheggio consentito al costo di 20 centesimi al minuto.

A Milano sbarca il car-sharing di Bmw
MOTORI A Milano sbarca il car-sharing di Bmw